Al binomio corpo e architettura è dedicata la seconda edizione di Lugano Dance Project, festival di danza contemporanea internazionale che dall’11 al 16 giugno 2024 trasformerà la città di Lugano, e non solo, in una grande vetrina per artisti e operatori da tutto il mondo. 
Cinque nuove produzioni, performance site-specific, tavole rotonde, atelier d’artista, workshop, incontri, una serata Tanzfaktor dedicata alla danza svizzera emergente e la proiezione di due film di Édouard Lock alla presenza dello stesso coreografo canadese: un ricco palinsesto di eventi che dagli spazi del LAC raggiungerà alcuni tra i luoghi più significativi dell’architettura ticinese, come l’Asilo Ciani di Lugano, il Teatro San Materno di Ascona e la Chiesa Santa Maria degli Angeli sul Monte Tamaro, progettata dall’architetto Mario Botta.

Titolo box
Nuova produzione

Cindy Van Acker /
Cie Greffe Quiet Light

Scopri

Titolo box
Nuova produzione

Ioannis Mandafounis /
Dresden Frankfurt Dance Company

Scopri

Titolo box
Nuova produzione

Rhodnie Désir /
RD Créations Symphony of Hearts

Scopri

Titolo box
Nuova produzione

Christos Papadopoulos /
Georgios Kotsifakis

Scopri

Titolo box
Nuova produzione

Nicola Galli Cosmorama

Scopri

Titolo box
Site-specific

Michele di Stefano/mk
& Lorenzo Bianchi Hoesch
Atmosferologia - Veduta

Scopri

Titolo box
Site-specific

Maria Hassabi

Scopri

Titolo box
Site-specific

Tiziana ArnaboldiAutour du corps

Scopri

Titolo box

Tanzfaktor 2024

Scopri

Titolo box
Proiezione

Édouard Lock Amelia / Écho

Scopri

Collaborazione con Accademia di Mendrisio

Grazie alla collaborazione con l’Accademia di architettura di Mendrisio (USI) e l’architetto Riccardo Blumer, il LAC si impegna in un progetto didattico-artistico curato dal coreografo Michele Di Stefano – Leone d’Argento alla Biennale Danza 2014 – e dal suo collettivo mk, finalizzato alla creazione di un’installazione presso l’Asilo Ciani di Lugano che, nei giorni del Festival, sarà attraversata da azioni performative, talk tematici e concerti.

Scopri di più


I luoghi del festival