Come creare una foresta

La cultura è un processo in costante evoluzione, non un punto fermo; è un organismo fecondo che forma e si trasforma, non un puro meccanismo. Da questa chiara ed essenziale visione è nato LAC Lugano Arte e Cultura, un progetto di grande portata, non solo per le notevoli dimensioni della sua architettura, ma per la ricca complessità del programma che si è proposto di realizzare e sviluppare. Dare vita a un ecosistema. Offrire cioè al territorio un contesto nel quale l’arte e la cultura, in tutte le loro espressioni, potessero entrare in relazione e intersecarsi, contribuendo, ciascuna in modo diverso e necessario, a un lavoro di co-creazione, al racconto e interpretazione del presente attraverso la partecipazione della comunità, locale e internazionale.

In pratica un’opera sinfonica, un processo sociale di ampio respiro. Che inizia con i 2.500 metri quadrati dedicati alle esposizioni del Museo d’arte della Svizzera italiana, con le grandi mostre di artisti moderni e contemporanei che si decifrano accompagnandosi ai maestri del passato. E al suo fianco, continua nella sala concertistica e teatrale di quasi mille posti, gioiello di ingegneria acustica, dove si esibiscono i partner permanenti del LAC, la Compagnia Finzi Pasca e dell’Orchestra della Svizzera italiana (OSI), e dove si danno appuntamento gli appassionati di Lugano Musica, che vigilano per mesi i biglietti delle date con i nomi più prestigiosi del mondo concertistico. Ma, soprattutto, palcoscenico per la stagione coordinata dalla direzione artistica del LAC, con la straordinaria opportunità di costruire un cartellone strettamente connesso agli obiettivi del Centro: performance di danza, prosa e musica, con attenzione ai grandi classici, ma anche a forme innovative; collaborazioni con importanti compagnie internazionali, ma anche produzione di nuovi lavori per dare spazio ai talenti del territorio e, attraverso tournée europee, ampliare i confini e continuare ad accrescere l’ecosistema. Perché come ogni organismo, anche il LAC va nutrito e sostenuto.

L’interessante e vasta proposta di attività multidisciplinari offerti al pubblico, spesso gratuitamente, dal programma LAC edu risponde proprio a questo obiettivo, curando le necessità della sua comunità presente e predisponendo le risorse del futuro. Tutto questo fa del LAC un unicum nel panorama dei centri culturali internazionali e un milione di visitatori nei suoi primi quattro anni di vita, di cui molta parte provenienti da oltre i confini regionali e nazionali, sono stati la più potente conferma del valore dell’investimento voluto dalla città di Lugano: puntare sulla qualità dell’offerta culturale per diventare un punto di riferimento e un richiamo per il grande pubblico.

Consiglio Direttivo

Roberto Badaracco, Presidente
Salvatore Carrubba, Vice Presidente
Andrea Broggini, Segretario
Luigi Maria Di Corato
Michele Foletti
Hans Koch
Alberto Montorfani
Nicola Setari

 

Direzione

Michel Gagnon, Direttore generale
Carmelo Rifici, Direttore artistico

Marco Sorgesa, Responsabile risorse umane & Special Projects Manager
Valentina Del Fante, Management Support
Simona Pellegrini, risorse umane

 

Comunicazione & Branding

Alessio Manzan, Responsabile
Ennes Bentaïba
Alice Croci Torti
Anna Domenigoni
Ivan Pedrini
Anna Poletti

 

Marketing e sviluppo vendite

Gregory Birth, Responsabile
Marco Bottani
Georgia Calvi
Abigaille Gianinazzi

 

Event Management

Claudia Burgarella, Responsabile
Emanuele Cammarata
Lorenzo Marinuzzi
Claudia Rossi
Nello Sofia

 

Mediazione culturale

Isabella Lenzo Massei, Responsabile
Stefania Fink
Benedetta Giorgi Pompilio
Aglaia Haritz
Sara Marinari
Giada Moratti
Alice Nicotra

 

Produzione e programmazione

Massimo Monaci, Assistente direzione artistica
Maria Cristina Bartolone
Stefano Cimasoni
Vanessa Di Levrano
Maria Fico
Nicola Fiori
Susanna Plata

 

Tecnica Teatro

Pierfranco Sofia, Responsabile
Matteo Bagutti
Giulio Bellosi (apprendista)
Andrea Borzatta
Brian Burgan
Sarah Chiarcos
Serafino Chiommino
Mattia Gandini
Alberto Granata (apprendista)
Luigi Molteni
Igor Samperi
Lorenzo Sedili
Noray Yildiz
Giovanni Vögeli

 

 

Tecnica Edificio

Fabrizio Forni, Responsabile
Dario Bassi
Tiziano Bulani
Giacomo Cistaro
Claudio Mantegazzi
Sergio Montorfani
Massimo Ponti
Eveline Silva

 

 

Custodi LAC

Biagio Roberto Ania
Nicola Del Signore
Marco Jelmini
Salvatore Maione
Giuseppe Neri

A livello organizzativo, LAC Lugano Arte e Cultura è nato come servizio del Dicastero Cultura della Città di Lugano; dal primo gennaio 2018, data la complessità operativa della sua missione, è stato trasformato in un Ente Autonomo di diritto Comunale (LOC, art. 193c e segg.)

 

Struttura di Governance dell’Ente Autonomo
Gli organi previsti dalla statuto dell’Ente Autonomo LAC Lugano Arte Cultura sono:

  • Consiglio direttivo
    • Il Capo Dicastero Cultura della Città di Lugano, Roberto Badaracco (Presidente)
    • Il Capo Dicastero Finanze della Città di Lugano, Michele Foletti;
    • Il Direttore della Divisione Cultura della Città di Lugano, Luigi Maria Di Corato;
    • Due membri definiti dal Consiglio Comunale della Città di Lugano, Salvatore Carrubba (Vice presidente) e Hans Koch;
    • Tre membri definiti per cooptazione del Direttivo: Andrea Broggini (Segretario), Nicola Setari, Alberto Montorfani.
  • Direzione
    • Da aprile 2014 il Direttore generale del LAC è Michel Gagnon.
  • Ufficio revisione
    • La revisione dei conti è affidata ad un ufficio di revisione indipendente, che attualmente è la BDO SA di Lugano