• Certificato COVID
    (> 16 anni)
  • Mascherina obbligatoria
    (> 12 anni)
  • Tracciabilità garantita

Lo yoga si fonde con l’arte dando vita a un’unica esperienza meditativa, sensoriale e creativa che coinvolge tutti i sensi

Benessere fa rima con consapevolezza e consapevolezza fa rima con bellezza, che a sua volta viene generata dall’arte e si ritrova con la pratica dello yoga. In questa attività, il mondo dell’arte si fonde con quello dello yoga in un’unica esperienza meditativa, sensoriale e creativa, in un percorso di apertura suddiviso in tre momenti. Si parte con una sessione di yoga kundalini – pratica della consapevolezza – che guida verso la ri-centralizzazione. Con lo spirito e la mente aperti, si passa poi alla visita del Museo d’Arte della Svizzera italiana, dove l’ispirazione che fluisce dalle opere riesce ad attraversarci con più facilità. Sul finale, ognuno è invitato a esprimere la propria creatività in atelier attraverso l’esperienza vissuta tra la pratica yogica e l’osservazione dell’arte.

Il livello della lezione di yoga che praticheremo è adatto a tutti.

Preghiamo ogni partecipante di portare il proprio tappetino e di indossare vestiti comodi adatti alla pratica.

Carolina Maria Nazar nasce a Alta Gracia, Cordoba (Argentina), dove ha frequentato le scuole dell‘obbligo e il Liceo alla scuola anglo-americana. Nel 1991, ottiene la laurea in Incisione, nei seguenti anni in Pittura; tutti due alla Scuola di Belle Arti all’Università Nazionale di Cordoba.
Il suo lavoro artistico si svolge quotidianamente nel proprio atelier, la sua ricerca personale è basata nel rapporto tra la musica, il corpo (Yoga) e le arti visive.
Da venticinque anni insegna nelle scuole d’arte pubbliche e private in Argentina e Spagna. Attualmente in Svizzera alla CSIA di Lugano.