Lo Schiaccianoci è il classico della magia del Natale “sulle punte” che ha incantato e continua ad incantare il pubblico di tutto il mondo e di tutte le età.

Tratto dalla fiaba dello scrittore Hoffmann e trasformato dalla musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij in uno dei balletti più iconici e amati della storia della danza, Lo Schiaccianoci rappresenta da sempre il grande “battesimo” delle star del balletto russo: da Anna Pavlova a Svetlana Zakharova, passando per Rudolf Nureyev e Mikhail Baryshnikov.

In questo allestimento, fedele alla versione del 1934 firmata dal coreografo Vasily Vainonen, l’Orchestra della Svizzera italiana, diretta dal Maestro Alexander Víkulov, accompagna 70 giovani studenti, dalle prime classi ai laureandi, provenienti dalla prestigiosa e antichissima Accademia russa di balletto, fondata nel 1734, intitolata ad A.Y. Vaganova, ed oggi diretta dal famoso ballerino Nikolaj Tsiskaridze. 

In Accademia, oltre alla stessa Vaganova, creatrice della rinomata metodologia d’insegnamento della danza classica, hanno insegnato tra gli altri, Marius Petipa, librettista de Lo Schiaccianoci e l’italiano Enrico Cecchetti, contribuendo a formare intere generazioni di ballerine e ballerini, future promesse della danza di tutto il mondo.
Il viaggio onirico della dolce Masha e del suo misterioso Schiaccianoci ricevuto in dono la notte di Natale dal padrino Drosselmeyer rivive al LAC in una nuova veste, che mescola la tradizione romantica russa con l’innovazione delle scene multimediali create per l’occasione da Anton Alekseev in sostituzione alle classiche decorazioni materiali. Il pubblico, così immerso nell’atmosfera gotica e magica della fiaba, viene condotto con il fiato sospeso e gli occhi pieni di stupore fino all’ultimo valzer.

“Schiaccianoci è uno dei più bei doni della danza, non soltanto per i bambini, ma per chiunque ami l’elemento magico del teatro.”
(George Balanchine)

Leggi di più

musica di
Pëtr Il'ič Čajkovskij

libretto ispirato alla fiaba di E.T.A. Hoffmann Lo Schiaccianoci o il re dei topi

con
il corpo studenti e laureandi dell'Accademia Russa di balletto “A.Y. Vaganova”

coreografia
Vasily Vainonen

con
OSI Orchestra della Svizzera italiana

direttore
Alexander Víkulov

decorazioni multimediali
Anton Alekseev 

rettore dell'Accademia
Nikolaj Tsiskaridze