• Mascherina obbligatoria
    (> 12 anni)
  • Tracciabilità garantita

Casca il mondo casca la terra racconta le avventure di due bambini che aiutano gli adulti a superare pregiudizi e difficoltà. Una favola in forma di ballata musicale che invita il pubblico a partecipare a un viaggio canoro scanzonato, divertente e mai banale.

Uno spettacolo in cui un cantastorie, armato di chitarre e di genuina enfasi retorica, ci racconta la storia di due villaggi che si osservano da posizioni opposte e contrarie. In un villaggio, che si erge in cima a una montagna, vive Malatesta, bambino solitario. Nell’altro, collocato nella valle, ai piedi della montagna, vive Malaspina, bambina vivace e ribelle. Ciascun villaggio è amministrato da un re che, ricorrendo alla prepotenza e all’inganno, comanda tutto e tutti; ciascun re convince i propri sudditi che gli abitanti dell’altro villaggio sono la causa e l’origine di tutti i loro mali. È così che tra i due villaggi scoppia una dura guerra, che terminerà solo grazie al coraggio e alla saggezza di Malatesta e Malaspina. Saranno loro a svelare le menzogne dei loro re e a guidare gli adulti nella costruzione di un nuovo villaggio dove vivere in pace e armonia.

Leggi di più

liberamente ispirato a
La sarta Drusilla
e
la rivoluzione dei tiepidi
di Valentina Diana

da un’idea di
Valentina Diana

drammaturgia
Gianfranco Di Chiara
Beppe Rizzo

con
Beppe Rizzo

musiche e canzoni
Beppe Rizzo

sguardo esterno
Giorgia Cerruti

produzione
Oltreilponte Teatro (Torino)

in collaborazione con
LAC edu
Rassegna Senza confini – Teatro Pan