martedì 31 maggio

Teatro Foce
da CHF 12.- a CHF 25.-

  • Mascherina obbligatoria
    (> 12 anni)
  • Tracciabilità garantita

L’ultimo lavoro di Fabrizio Sinisi vede in scena due coppie di fratelli, nello spazio di una nave su cui si festeggia la sparizione di Venezia sotto le acque a causa del surriscaldamento globale, e uno spettacolo a bordo, dove la realtà del teatro interagisce in continuazione con quella della catastrofe esterna.

“La performance, attraverso la presentazione dei suoi protagonisti, corre verso l’ultima serata della città lagunare. La temperatura sale. Quella atmosferica come quella dei dialoghi tra i fratelli e le sorelle che svelano progressivamente le macerie dei loro rapporti.
Due sono i livelli di finzione. Quello dell’invito di Atena a festeggiare sulla sua nave la fine del mondo e quello dello spettacolo che devono mettere in scena gli attori invitati alla serata.
Due sono i piani tematici. Quello ‘macro’, legato al surriscaldamento globale e alle responsabilità dell’uomo nei confronti della propria annunciata fine, e quello ‘micro’, legato alle storie private dei protagonisti. Nell’avvicinarsi all’ora x, tutti i piani cominciano a collassare uno sull’altro, dando luogo a un coro composto da una generazione che sembra essere stata lasciata senza i giusti strumenti, dalla generazione precedente, per interpretare un presente che si trova forse per la prima volta ad interrogarsi sulla possibilità di una prossima propria estinzione.”
- Claudio Autelli 

Leggi di più

di
Fabrizio Sinisi

regia
Claudio Autelli

con
Umberto Terruso
Alice Spisa
Anahì Traversi
Angelo Tronca

disegno luci e allestimento
Giuliano Almerighi

suono e musiche
Gianluca Agostini

video
Chiara Caliò

costumi
Diana Ferri

cura del movimento
Lara Guidetti

assistente alla regia
Valeria Fornoni

produzione
LAB121