Osservatrice attenta e sensibile degli sconvolgimenti di un mondo in subbuglio, Virginie Brunelle affronta un lavoro ambizioso per dodici interpreti. Una serie di quadri inquietanti che scuoteranno lo spettatore nel profondo, in un'esperienza potente e coinvolgente.

Nell’ultimo decennio, Virginie Brunelle si è imposta sulla scena contemporanea per il carattere crudo ed emozionale dei suoi spettacoli e per la sua cifra stilistica molto fisica e rigorosa. Il suo ultimo lavoro, Fables, è suggerito dalla linea artistica di Lugano Dance Project – dove debutterà in Prima assoluta – che rende omaggio all’esperienza storica del Monte Verità, culla di una micro-società idealista nata all’inizio del 1900. Questa comunità utopica, precorritrice della controcultura hippie degli anni ’60, ha suscitato nella coreografa canadese il desiderio di indagare il movimento femminista.

Sullo sfondo di un’epoca complessa, ricca di sconvolgimenti, Fables ci proietta in spazi fantastici da cui emergono personaggi straordinari, archetipi femminili contemporanei che aprono la strada alla libertà, abbattendo barriere invisibili ma reali. Un universo di grande potenza evocativa, vicino al teatro-danza, che fa eco a una necessità di utopia, speranza e umanità.

coreografia
Virginie Brunelle

interpreti
Isabelle Arcand
Nicholas Bellefleur
Sophie Breton
Alexandre Carlos
Julien Derradj
Chi Long
Milan Panet-Gigon
Ernesto Quesada Perez
Marine Rixhon
Peter Trosztmer
Lucie Vigneault
Evelynn Yan

ballerina sostituta
Marie Eve Quilicot

pianista
Laurier Rajotte

drammaturgia
Nicolas Berzi

ripetitrice
Claudine Hébert

composizione piano e colonna sonora
Laurier Rajotte

composizione colonna sonora e ambiente sonoro
Philippe Brault

sonorizzazione
Joël Lavoie

scene
Marilène Bastien

costumi
Elen Ewing

luci
Martin Labrecque

produzione
Compagnie Virginie Brunelle

in coproduzione con
LAC Lugano Arte e Cultura
e con
Danse Danse
Centre National des Arts d’Ottawa
Harbourfront Centre

con il sostegno di
Fonds de création du Centre National des Arts 
Conseil des arts et des lettres du Québec
Canada Council for the Arts
Conseil des arts de Montréal

Coreografa canadese, è considerata una delle più forti tra le nuove voci del panorama coreutico. Dopo la laurea, crea Les cuisses à l'écart du cœur, coreografia per sette danzatori con la quale vince il Bourse RIDEAU 2009 al festival Vue sur la Relève. Incoraggiata da questo successo iniziale, nel 2009 fonda la sua compagnia omonima, e nello stesso anno crea un secondo lavoro, Foutrement, che vince il Prix du public 2017 presentato dal CAM – Conseil des arts de Montréal en tournée. Nel 2011 inaugura la stagione del Teatro La Chapelle di Montréal con la sua terza opera, Complexe des Genres, ottenendo il secondo premio all’Aarhus International Choreography Competition in Danimarca. Tre anni dopo presenta PLOMB, e nel 2016 crea À la douleur que j’ai. I suoi primi quattro lavori realizzano lunghe e fortunate tournée in Europa e Canada, donandole fama e successo a livello mondiale al punto che, nel 2018, il Teatro di Stoccarda le commissiona una coreografia per la compagnia Gauthier Dance: l’esito è Beating, lavoro che debutta in Germania e poi realizza una tournée in Canada. Nel 2019 crea Les corps avalés, coreografia per sette danzatori che ottiene un ottimo consenso di pubblico e critica. Recentemente, firma la produzione di un primo cortometraggio di danza intitolato Réminiscences.
Impiegando un approccio coreografico sensibile e intuitivo, i suoi lavori formano un repertorio caratterizzato dalla cruda emozione degli interpreti e dall'umanità dei temi affrontati.

Isabelle Arcand
Studia cinema e comunicazione, prima di conseguire un Bachelor in danza contemporanea e performance all’Università del Québec a Montréal. Nel 2007 prende parte alla creazione di Virginie Brunelle, Les cuisses à l'écart du cœur e con questa compagnia rappresenta il Canada ai Jeux de la Francophonie 2009 a Beirut. Da allora, lavora in tutte le produzioni della compagnia. Lavora anche per i coreografi Marie Béland, Geneviève Bolla, Dany Desjardins, Daniel Léveillé e Caroline Dusseault. 

Nicholas Bellefleur
Danzatore, coreografo e direttore associato di Lo Fi Dance Theory, queer, vive e lavora nella comunità nativa Tiohtià:ke/MontréaI. Diplomato all’École Supérieure de Ballet du Québec, entra poi a far parte del Ballet BC di Vancouver. Con la compagnia Cas Public si esibisce sul palcoscenico dell’Opéra di Parigi e della Royal Opera House di Londra. Prosegue la sua formazione studiando e lavorando con Jermaine Spivey (Kidd Pivot), Tilman O'Donnell (Cullberg Ballet), James O'Hara (Sidi Larbi Sherkaoui), Adi Salant (Batsheva), Andrea Peña & Artists, Gioconda Barbuto e Virginie Brunelle.

Sophie Breton
Si diploma all’École de Danse Contemporaine de Montréal nel 2008. Danza per coreografi come Alan Lake, Frédéric Marier, Thierry Huard, Sasha Kleinplatz e Jacques Poulin-Denis, lavorando al fianco di Ginelle Chagnon nella messa in scena di estratti dal lavoro di Jean-Pierre Perreault. Dal 2012 al 2015 si unisce alla compagnia O Vertigo. Attualmente lavora con Virginie Brunelle, Isabelle Van Grimde e Sylvain Émard.

Alexandre Carlos
Dopo il diploma all'Ecole de Danse Contemporaine de Montréal nel 2010, lavora per Cas Public fino al 2016. Attualmente lavora come danzatore freelance per coreografi e compagnie come Virginie Brunelle, Peter Chu, Geneviève Dorion-Coupal, Kyra Jean Green, Anne Plamondon, Tedd Robinson, Pierre-Paul Savoie, Andrew Skeels, 7 fingers, Cirque du Soleil e Opéra de Québec. È uno dei due componenti del duo Alex & Alex. Nel 2015 firma la sua prima creazione solista Bourrasques, presentata al Festival Quartiers Danses di Montréal. È tra i fondatori de La Compagnie d'Été, con cui presenta Kaléïdoscope (2015) e Emprise (2017). È co-coreografo e danzatore per il cortometraggio Carte Mère della cantautrice Catherine Major.

Julien Derradj
Originario della campagna della Loira, inizia la sua formazione di danza al Conservatorio Georges Guillot di Thiers. Entra poi a far parte del centro di formazione/Compagnie Au Fait di Lione nel 2014, e del Centre national de danse contemporaine d'Angers (Cndc) nel 2015. Dal suo arrivo in Québec, collabora con diversi artisti, tra cui Geneviève Gagné (Mitsouko), Snövit Hedstierna, Georges Stamos (Nice Try), James O’Hara  (Transformation). Lavora come performer per diverse compagnie di danza in Québec come Sursaut, Axile, Virginie Brunelle, Ample Man Danse o Sylvain Émard Danse; insegna presso diverse scuole a Montréal e a Sherbrooke.

Chi Long
Australiana, scopre il suo amore per la danza all’età di 14 anni, sviluppando la sua passione come performer con il Canberra Dance Theatre. Nel 1990 si sposta a Montréal ed entra a far parte di O Vertigo, con cui trascorrerà i successivi 11 anni danzando e portando in tournée ogni creazione della compagnia. Nel 2002 si unisce alla Compagnie Marie Chouinard, partecipando alla creazione body_remix/goldberg_variations nel 2005. Attualmente lavora come performer indipendente, collaborando con diversi coreografi, in particolare con la Compagnie Virginie Brunelle e con Mélanie Demers per Mayday Danse.

Milan Panet-Gigon
Dopo un iniziale interesse per lo sport spericolato, scopre la danza urbana da adolescente e si interessa alla fusione di diversi stili, arrivando alla danza contemporanea. Laureato al programma di coreografia in danza contemporanea della Concordia University, collabora alla creazione di molteplici lavori con vari artisti, in particolare Dave St-Pierre, Virginie Brunelle, Sasha Kleinplatz, PPS Danse, Part+Labour_Danse e Le Carré des Lombes; attraverso questi progetti, sviluppa un particolare interesse per il partnering e il lavoro a terra e conduce workshop in Québec, Francia e Italia.

Ernesto Quesada Perez
Originario dell’Avana, vive e lavora a Montréal. Inizia a ballare all’età di 9 anni nel suo paese natale, dove impara gli stili popolari e tradizionali cubani, acquisendo così le sue prime esperienze sul palco. In Canada prosegue i suoi studi superiori in danza, facendo le sue prime incursioni nella danza contemporanea, hip hop e in altri balli di varietà. Allo stesso tempo, diventa membro della Titosalsabor Dance Academy. Dopo aver completato il programma DEC in danza contemporanea al Collège Montmorency, continua la sua formazione professionale all'École de danse contemporaine de Montréal, diplomandosi nel 2021.

Marine Rixhon
Di origine belga, dopo la formazione in danza classica e contemporanea a Liegi, Tolosa e Montréal (UQÀM 2013), lavora come performer con numerosi coreografi di Montréal. Prende parte ai lavori di Les Soeurs Schmutt, Milan Gervais/Human Playground, Martin Messier, Isabelle Van Grimde/Van Grimde Corps Secrets, David Albert-Toth e Emily Gualtieri/Parts+Labour Danse. Esplora la forma solista attraverso i progetti di Caroline Laurin-Beaucage e Karine Ledoyen. Recentemente, ha iniziato una nuova collaborazione con Virginie Brunelle alla sua ultima creazione: Fables.

Peter Trosztmer
Dopo aver conseguito la laurea in Discipline Classiche, studia presso il Dipartimento di Danza Contemporanea della Concordia University prima di trasferirsi a Toronto per completare il programma di formazione della School of the Toronto Dance Theatre. Si distingue come interprete di altissimo livello, lavorando con molti coreografi nazionali e internazionali. Molte delle sue prime creazioni nascono dalla collaborazione con l’artista Thea Patterson. Come coreografo crea cinque lavori solisti. È impegnato nella ricerca sulla comunicazione intercellulare e la guarigione del trauma transgenerazionale attraverso la danza e il movimento. Da quattro anni collabora con Zack Settle e Osman Zeki in un progetto che utilizza tecnologie di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale.

Lucie Vigneault
Studia danza all’Université du Québec a Montréal dove consegue una laurea in arti dello spettacolo nel 2001 e un diploma di insegnamento della danza nel 2008. Negli ultimi vent’anni lavora come performer, insegnante, direttrice delle prove e coreografa, coprendo una vasta gamma di approcci e stili di danza. Collabora, tra gli altri, con Frédérick Gravel, Manuel Roque, Tony Chong, Marie Chouinard e Daniel Léveillé. Nel 2004 partecipa al tour per il 20° anniversario di Joe, l’opera del coreografo Jean-Pierre Perreault. Prende parte al lavoro di Louise Bédard e danza due assoli del repertorio della compagnia. Nel 2015 viene insignita del Prix de la danse de Montréal.

Evelynn Yan
Originaria dell’isola di Vancouver, inizia la sua formazione di danza da bambina. Studia danza contemporanea all’École de Danse Contemporaine de Montréal, dove ha l’opportunità di lavorare con molti artisti affermati. Dopo la laurea, lavora come danzatrice con la compagnia Corps Secret di Isabelle Van Grimde. Nel 2021 si esibisce al Festival Quartier Danse con Charles Brecard, con cui continua a lavorare.

Marie Eve Quilicot
Dopo aver conseguito una laurea in danza all’UQAM nel 2004, inizia la sua carriera con la Compagnie Dave St-Pierre, prendendo parte agli spettacoli La pornographie des âmes, Un peu de tendresse bordel de merde e Foudre. Nel 2005 partecipa alla creazione dello spettacolo del Cirque du Soleil Love a Las Vegas. Dal suo ritorno nel 2008, ha lavorato per vari coreografi tra cui Alix Dufresne e Anne Thériault, e ha partecipato alla tournée di Dave St-Pierre. Collabora regolarmente come artista con Cirque Éloize su vari progetti come lo spettacolo Seul Ensemble. Come coreografa, ha lavorato a vari progetti, in particolare con Philippe Falardeau per il film My Salinger Year e per la Bien Joué Productions.

Laurier Rajotte
Compositore e pianista, dopo una serie di stage in Francia, Italia e New York, a 21 anni consegue un Master in pianoforte all’Université de Montréal. Come giovane pianista, vince più volte il Canadian Music Competition. Le sue composizioni vengono eseguite in diverse città canadesi, nonché su palcoscenici e presso festival in Europa, negli Stati Uniti e in Asia. Collabora con molti dei principali registi canadesi e con i coreografi Christophe Garcia, Virginie Brunelle, Dominique Porte, Andrea Peña e Hélène Blackburn. Lavora nei principali teatri del Québec ed è anche produttore per Radio-Canada.

 

Trailer