lunedì 17 maggio

Teatro foce

20:30

Drammaturgia originale e physical theatre per uno spettacolo al contempo lacerante e divertente.

“Rimozione” è quel processo attraverso il quale quotidianamente allontaniamo dalla coscienza desideri, pensieri e memorie la cui presenza è per il nostro io in qualche maniera insostenibile. Oggi più che mai impieghiamo grossa parte delle nostre energie per rimuovere. Ma un mondo che non dialoga con se stesso è un mondo? Dove finisce il nostro essere sensibili? 

Lo spettacolo è costruito con la logica della playlist, per assonanza ritmica e cromatica e non secondo una logica narrativa tradizionale. È la riproposizione drammatica ed efferata dello sforzo inumano che quotidianamente affrontiamo qualora l'unica risposta di cui siamo capaci all’oggi è non pensarci. Le relazioni, i cambiamenti del corpo, i telegiornali, la forza di gravità, le economie, il rifiuto del conflitto, la  menzogna, il silenzio che a sua volta è menzogna, la paura, il respiro corto, la moda, l'essere genitori, il mio vicino, ciò che mangio .... un flusso di situazioni a spirale.

Una discesa grottesca e feroce verso quello scenario che sarà la nostra casa se smettiamo di vivere.

Leggi di più

testo e regia
Massimiliano Cividati

con
Alex Cendron, Camilla Pistorello, Adalgisa Vavassori, Camilla Violante Sheller, Matteo Vitanza e Michele Basile

assistente alla regia
Raffaella Bonivento

realizzazione tecnica
Massimo Todini

produzione
Aia Taumastica

con il sostegno di
Regione Lombardia Progetto Next – Oltre il palcoscenico e di Torre dell'Acquedotto – Residenza Teatrale Multidisciplinare (Cusano Milanino)

Rassegna in collaborazione con
Centro Artistico MAT