Il microfono come microscopio, ma per osservare con le orecchie e non con gli occhi. Molti brani acusmatici partono dall’indagine dettagliata di eventi sonori minimi (il suono di un bicchiere percosso, il rumore di una pallina che rotola, ecc.) per costruire poi un macrocosmo sonoro. Il programma di questo secondo appuntamento prevede alcuni brani della compositrice Ana Dall’Ara-Majek che fanno parte di Nano-Cosmos, un ciclo acusmatico dedicato a insetti, piccoli artropodi e microrganismi.


EAR è un progetto di Spazio21 del Conservatorio della Svizzera italiana in coproduzione con LuganoMusica e realizzato con il sostegno della Fondazione Artephila.