Percorso poetico-narrativo di Antonio Catalano

Un viaggio iniziatico di un camminatore di nome Paolino, del quale il narratore non ci svela nulla, se non il suo desiderio di viaggiare, di pensare e ripensare, di dialogare con chiunque incontri (grilli, foglie, anatre, nuvole, montagne, vento, fulmine...) e soprattutto di imparare la lingua e i sogni di ciascuno. Una storia dedicata a chi sa sospendere il tempo, meravigliarsi, emozionarsi.

Da anni Catalano sviluppa percorsi poetici, installazioni eco-logiche, bio-luna park, creati sul posto con materiali naturali, momenti di percorso-incontro narrativo, visite guidate, laboratori e azioni teatrali, spettacoli, incontri dedicati alla natura, alla poesia, alla meraviglia, alla forza che c’è nella fragilità. Il progetto ha raggiunto portata internazionale, producendo spettacoli e percorsi accomunati da questa poetica “fragile”, percorsi ideati da Catalano in collaborazione con artisti provenienti da vari Paesi.

Dopo anni di presenza sulle scene italiane del teatro di ricerca, insieme a Maurizio Agostinetto, scenografo e grafico, Luciano Nattino, autore e regista, e Lorenza Zambon, attrice e autrice, fonda la compagnia Casa degli alfieri, organismo di progettualità nel campo delle arti, con propria sede nell’omonima casa-teatro nel cuore del Monferrato. Nel 1999 nasce il suo grande percorso d’arte interattivo, Universi sensibili, con il debutto dell’installazione Armadi sensibili alla Biennale di Venezia. Da allora, l’artista pratica l’abbandono di ogni idea di spettacolo, perseguendo la ricerca di incontri artistici e festivi che coinvolgono visitatori di ogni età, in cui tende a provocare poesia, emozione e meraviglia. Oltre a creare in giro per l’Europa tanti universi sensibili, mondi immaginari fatti di poesia, di festa, di meraviglia, scrive, racconta e canta storie sonore e silenziose, haiku, filastrocche che ha raccolto in diverse pubblicazioni insieme ai suoi disegni e ai suoi scarabocchi e in due cd prodotti insieme a Matteo Ravizza e ad  altri amici musicisti; Serenate per il nuovo mondo e Tuttestorie. Ha fondato anche una casa editrice "domestica", la Bibbia dei Semplici.

Gli organizzatori potranno posticipare l'inizio dello spettacolo prima di annunciare l’eventuale annullamento. Qualora le condizioni meteo non consentano i preparativi o il regolare svolgimento dello spettacolo, questo sarà annullato. Si invita il pubblico a consultare il sito e gli altri canali ufficiali del LAC.

La cucina del Luini 6 Bistrot in Piazza Luini è in funzione prima di ogni spettacolo e il servizio bar esteso dopo il termine degli spettacoli. Prenota il tuo tavolo per email info@luini6.ch o al 079 591 59 85.

Antonio Catalano racconta