domenica 06 dicembre

Sala Teatro
Gratuito

Il Linguaggio come strumento del pensiero umano e sua rappresentazione; il linguaggio come arma e come mezzo per l’esercizio della violenza. Il terzo appuntamento di Arti liberali si focalizza su questi e altri temi e li approfondisce grazie alla sapienza di Romeo Castellucci, fondatore della Societas Raffaello Sanzio, intellettuale, che dello studio del linguaggio ha fatto una sua prerogativa, in particolare attraverso l’uso della forma teatrale come rito in cui consacrare la parola.

Conversa con Romeo Castellucci, Nicholas Ridout, professore alla Queen Mary University di Londra ed esperto di teatro sperimentale, visual art e letteratura.

Conduce la serata, Sandra Sain, Responsabile Produzione Rete Due RSI.

(Cesena, Italia, 1960) è regista, creatore di scene, luci e costumi, conosciuto in tutto il mondo per aver dato vita a un teatro fondato sulla totalità delle arti e rivolto a una percezione integrale dell’opera. Le sue messe in scena sono regolarmente invitate e prodotte dai più prestigiosi teatri internazionali, festival e teatri dell’opera, in oltre cinquanta paesi che coprono tutti i continenti. Tra le sue creazioni più recenti The Minister’s Black Veil ispirato all’omonima novella di Hawthorne (2016), Jeanne au bûcher di Arthur Honegger (2017), Democracy in America liberamente ispirato al testo di Alexis de Tocqueville (2017), Tannhäuser di Richard Wagner (2017) e al Festival di Salisburgo Salomé di Richard Strauss (2018).

è professore di teatro alla Queen Mary University di Londra. La sua area di ricerca è dedicata al teatro sperimentale specialmente in Europa; ai rapporti tra il teatro e i movimenti politici; alla relazione tra teatro, arti visive e letteratura. È autore di volumi tra cui Scenes from Bourgeois Life (2020), Passionate Amateurs: Theatre, Communism and Love (2013), Theatre & Ethics (2009), The Theatre of Socìetas Raffaello Sanzio (con Claudia Castellucci, Romeo Castellucci, Chiara Guidi e Joe Kelleher (2007). Ha preso parte a giornate di studio e simposi presso il Live Art Development Agency, il Barbican Centre London e la Whitechapel Gallery di Londra.