L’azione performativa può anche non avvenire in scena; può concretizzarsi al di fuori del palcoscenico. 

Il progetto Danze invisibili di Lorena Dozio è tra i vincitori del concorso cantonale Repubblica Canton Ticino e RESO per la Mediazione in Danza (Rete Danza Svizzera 2019) rivolto alle realtà artistiche locali, ospite del LAC Lugano Arte e Cultura ad inizio gennaio 2020. 

Danze invisibili nasce come un’installazione sonora e coreografica che, in un allestimento fatto di luci soffuse, cuscini e comodi giacigli bianchi, accoglieva il partecipante munito di un MP3 e cuffiette nel Teatrostudio del LAC. In questo contesto, lo spettatore diventava così attore delle sue stesse “danze invisibili”, che sentiva, immaginava e visualizzava nella propria mente mentre si sentiva accolto e avvolto nello spazio del Teatrostudio. 

Tramite il progetto Danze invisibili, Lorena Dozio trasforma l’invisibilità in azione performativa interrogando il partecipante sull’origine e la ricezione della danza, sul come può essere percepito uno spettacolo che viene solo descritto e ascoltato invece che guardato. 

L’obiettivo – quasi paradossale – delle tracce audio così come della performance stessa, è quindi quello di cambiare il senso di percezione tramite il quale fruire di uno spettacolo di danza: non più la vista, ma l’udito come strumento di assimilazione della danza. Così facendo, il partecipante diventa attore e medium della danza stessa, che gli appare solo grazie alla sua immaginazione e alla sua sensibilità.
 

L’audio che troverete corrisponde a due tipi di ascolto e a due diverse attività, che si susseguono tra le varie tracce:

La performance Danze Invisibili può essere vissuta comodamente da casa. Ecco alcuni semplici consigli per fruirne al meglio:

  • scegliete un posto che vi dona pace e calma, nel quale vi sentite bene, accolti. Può essere in casa oppure all’esterno. Un divano, il letto, il tappeto, un prato, una panchina, qualsiasi luogo in cui possiate stare tranquilli e indisturbati per circa 40 minuti
  • indossate le cuffiette
  • immergetevi nell’ascolto e nell’immaginazione delle Danze invisibili seguendo le tracce da 1 a 5

Traccia 1: Audioguida

Traccia 2: Early Works (ispirato da)

Traccia 3: Waterproof

Traccia 4: Mùa

Traccia 5: D’après une histoire vraie

LAC Lugano Arte e Cultura · Danze invisibili - L'orecchio che danza

Early Works
Lorena Dozio

Waterproof 
Valérie Castan

Mùa
Valérie Castan, Lorena Dozio

D’après une histoire vraie
Valérie Castan

Voce
Lorena Dozio

Mùa

Concezione
Emmanuelle Huynh

Forma per immobilità
Emmanuelle Huynh

Oscurità
Yves Godin

Silenzio
Kasper T. Toeplitz

Trasparenza
Christian Rizzo

Al violoncello
Fabrice Bihan

Produzione
Compagnie MUA

Coproduzione
Théâtre Contemporain de la Danse, Paris

 

Per questo progetto, Emmanuelle Huynh ha beneficiato di una borsa “Villa Médicis hors le murs” in Vietnam

Waterproof

Creazione
dal 25 al 29 marzo 1986 presso la piscina Jean Bouin a Angres (Francia), alla fine della residenza del Centre national de danse contemporaine

di
Angres

Coreografia
Daniel Larrieu

Assistente
Catherine Rees

Interpretazione
Dominique Brunet, Alain Buffard, Didier Chauvin, Anne Frémy, Claude Frémy, Daniel Larrieu, Bertrand Lombard, Michel Reilhac, Laurence Rondoni

Spartito
Jean-Jacques Palix et Eve Couturier

Costumi
Roger Flea

Poliuretano
Daniel Cendron

Realizzazione video
Jean-Louis Letacon, assisté de Luc Riolon

Luci
Françoise Michel

Coproduzione
Compagnie Astrakan, Centre National de Danse Contemporaine d'Angers

Coreografia
Daniel Larrieu

Ispirato da
Early Works di Trisha Brown

D’après une histoire vraie

Concezione, coreografia, scenografia e costumi
Christian Rizzo

Interpretazione                         
Fabien Almakiewicz, Yaïr Barelli, Massimo Fusco, Miguel Garcia Llorens, Pep Garrigues, Kerem Gelebek, Filipe Lourenço ou Smaïn Boucetta, Roberto Martínez

Musica originale
Didier Ambact et King Q4

Musica dal vivo
Didier Ambact et King Q4

Creazione luci
Caty Olive

Assistente artistico
Sophie Laly

Regia
Jérôme Masson ou Victor Fernandes

Arrangiamenti sonori
Vanessa Court ou Frédéric Peugeot

Regia luci e video
Arnaud Lavisse, Samuel Dosière, Érik Houllier

Un progetto di Lorena Dozio in collaborazione con

Creazione sonora e testo
Kerwin Rolland

Audiodescrizione
Valérie Castan, Lorena Dozio

Collaborazione
Kerem Gelebek

Regia suono e luci
Roberto Mucchiut

Produzione
Crile / Produzione delegata: Bagacera

Coproduzione
LAC edu, Lugano; GRAME (Générateur de Ressources et d’Activités Musicales Exploratoires), Lyon

E con il sostegno del
Cantone Ticino e RESO nel contesto del Concorso per la Mediazione in Danza 2019

Ringraziamenti

Lorena Dozio ringrazia
i coreografi Emmanuelle Huynh, Daniel Larrieu e Christian Rizzo per le loro opere e l’autorizzazione alla diffusione di queste ultime, Kerem Gelebek per il suo prezioso sguardo,il GRAME (Générateur de Ressources et d’Activités Musicales Exploratoires), LAC edu, RESO (Rete Danza Svizzera 2019) e la Repubblica e Cantone Ticino per il loro sostegno