Inizia nel 1974, con il brano Musik im Bauch, la fascinazione di Karlheinz Stockhausen per i segni zodiacali. Racconta il compositore: ≪Fino ad allora ne avevo un’idea vaga. Nell’inventare una melodia per ciascuno ho pensato al carattere di bambini, amici e conoscenti nati sotto i diversi segni, ho studiato a fondo questi diversi “tipi umani”>>. Nello stesso anno comincerà a scrivere Tierkreis, tra le composizioni più rappresentative del suo universo sonoro. Stockhausen lavorerà alle “dodici melodie” per i segni zodiacali per due anni, realizzandone poi versioni per voce e strumento, orchestra da camera e trio.