venerdì 08 novembre

Sala Teatro
Da 42.- a 60.- CHF

Janine Jansen, violino
Sunwook Kim, pianoforte

Johannes Brahms
Sonata per violino e pianoforte n. 1 in sol maggiore, op. 78
Sonata per violino e pianoforte n. 2 in la maggiore, op. 100

Clara Schumann
Tre romanze per violino e pianoforte, op. 22

Johannes Brahms
Sonata per violino e pianoforte n. 3 in re minore, op. 108

Un salto a casa Schumann per seguire il filo che unisce Clara Wieck e Johannes Brahms. «Il cuore batte forte», scrive lei nel 1879 dopo aver terminato di leggere lo spartito della Sonata per violino n. 1 del suo adorato Johannes (anche nota come Regensonate, dal nome del Lied che affiora nel movimento di apertura e di chiusura). A quella seguirà la Thunersonate (1886) e poi l’ultima, dedicata all’amico e collaboratore Hans von Bülow (1888), così diversa dalle precedenti sin dall’articolazione in quattro movimenti. Tre capolavori sospesi fra malinconia sognante e soavità trasparente, screziature liederistiche ed esuberante virtuosismo. E chi se non la violinista olandese Janine Jansen, talento di estrema sensibilità e raffinatezza, poteva dar voce e corpo sonoro agli incanti di queste pagine brahmsiane? Tre sonate che sono ancora oggi «un regalo meraviglioso» e fanno sgorgare «lacrime di gioia» e che – inframmezzate dalle Tre romanze per violino e pianoforte di Clara – tracciano un ideale dialogo fra i due musicisti.

Leggi di più