domenica 19 marzo

Teatro Foce
da 12.- a 25.- CHF

Le storie riposano all’interno di scatole, di bauli, di casse. Quando apri una scatola le storie prendono aria e puoi raccontarle, perché le storie vivono solo se le racconti… Da oltre trent'anni, Giallo Mare Minimal Teatro produce spettacoli con segni grafici, pittorici in digitale che dialogano con il corpo, i gesti e il racconto dell’attore.

Le avventure di Pesce Gaetano è una storia che una nonna Pesce racconta ai suoi 12.000 figli e nipoti, tutte le sere in fondo al mare. È la storia di Gaetano, un pesciolino curioso dalla grande coda che è nato nella sorgente, lassù sulle alte montagne. Prima di addormentarsi guarda il cielo pieno di stelle e sogna di fare un grande viaggio e di andare a scoprire il mondo. Un giorno decide di partire e l’unico modo per andar via dalla sorgente è gettarsi nella cascata: inizia con questo atto di coraggio un viaggio alla scoperta del mondo, dalla cascata arriverà nel ruscello, nel fiume, e poi nel mare. Quanti incontri farà Gaetano in questo lungo viaggio, alcuni paurosi altri piacevoli: i pesci grigi, il granchio, l’allodola, l’airone, le lavandaie, il luccio ed infine l’orata, il pesce Lanterna. In questo viaggio Gaetano impara a difendersi, a fare nuovi amici, a non aver paura. Ed alla fine Gaetano ritornerà alla sua casa o continuerà il suo viaggio? Chissà…

Lo spettacolo è stato costruito con una tecnica originale che fa interagire differenti linguaggi: un artista multimediale muove i personaggi realizzati in digitale e li fa interagire con l’attrice ed una sand artist che, con straordinaria abilità, scolpisce, modella, disegna con la sabbia creando ambienti e situazioni proiettati in diretta per mezzo di una videocamera.

ispirato al libro
Il pesciolino nero di Samad Behrangi

di e con
Vania Pucci

disegni di sabbia e animazioni digitali
Ines Cattabriga

tecnico multimediale
Giacomo Saradini

tecnico audio e luci
Saverio Bartoli

produzione
Giallo Mare Minimal Teatro