Evento passato

10 settembre 2022

Museo
Gratuito

10:00

Il Museo d'arte della Svizzera italiana partecipa alle Giornate europee del patrimonio 2022 proponendo un workshop in cui non sarà solamente la guida a raccontare, ma ognuno potrà avere il proprio spazio

Workshop inclusivo che propone una visita alla mostra Sentimento e Osservazione. Arte in Ticino 1850-1950 durante la quale i partecipanti possono essere coinvolti ed esprimere le proprie sensazioni davanti alle opere. Segue un momento creativo in atelier. 

Cresciuta a Vira Gambarogno, Aglaia Haritz è diplomata alla scuola d'arte ENSA di Limoges. Ha vissuto a Berlino e Zurigo come artista e ha condotto il progetto artistico-sociale "Embroiderers of Actuality" spostandosi spesso nei paesi attorno al Mediterraneo.
Dal 2006 ha lavorato per diverse associazioni che si occupano di persone con diversità in Svizzera (PluSport, Procap, Inclusione andicap Ticino) e in Germania (Lebenshilfe) e dal 2010 era responsabile dei gruppi vacanze.
Ha seguito la formazione di arteterapia all'istituto per l'arteterapia umanistica (IHK) di Zurigo, dal metodo di Bettina Egger. Nel 2018 ha ottenuto il diploma LOM (pittura orientata alla soluzione) e nel 2016 il certificato POM (pittura orientata alla persona).
Dal 2017 lavora in qualità di referente per l'accessibilità e l'inclusione presso LAC Lugano Arte e Cultura, collaborando in particolare con il Museo d'Arte della Svizzera italiana (MASI).