Calendario e informazioni >
X Chiudi

Martedì
2 aprile
20:30


2–3.04

Date e orari
20:3002.04.2019
20:3003.04.2019

I

Sala Teatro

testo e regia Lucia Calamaro

con Silvio Orlando, Riccardo Goretti, Roberto Nobile, Alice Redini, Maria Laura Rondanini

scene Roberto Crea

costumi Ornella e Marina Campanale

luci Umile Vainieri

produzione Cardellino

in coproduzione con Teatro Stabile dell’Umbria

© Claudia Pajewski

Si nota all'imbrunire (Solitudine da paese spopolato)

con Silvio Orlando, testo e regia Lucia Calamaro

LuganoInScenaAbbonamentoTeatro

Tickets

Il nuovo spettacolo di Lucia Calamaro trova le sue radici in una piaga, una maledizione, una patologia specifica del nostro tempo, definita dalla socio-psicologia “solitudine sociale”. In scena un gigante del teatro e del cinema italiano degli ultimi decenni: Silvio Orlando.

I figli Alice, Riccardo e Maria sono arrivati la sera prima; il fratello maggiore, Roberto, anche. Un fine settimana nella casa di campagna di Silvio, all’inizio del villaggio spopolato dove vive da solo da tre anni. Silvio ha acquisito, nella solitudine, un buon numero di manie, la più grave di tutte il fatto di non voler più camminare. Vuole stare e vivere seduto il più possibile. E da solo. Si tratta, per i figli che finora non se ne erano preoccupati troppo, di decidere cosa fare, come smuoverlo da questa posizione intristente e radicale. Emergono qua e là empatie e distanze tra due generazioni di fratelli: rese dei conti, mutua noia ma, nonostante tutto, fratellanza. Vengono per la messa dei dieci anni dalla morte della madre: c’è da commemorare, da dire, da concertare discorsi.
Preda del suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una certa confusione tra desideri e realtà: senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano, la vita può essere esattamente come uno decide che sia. Fino a un certo punto.

email facebook twitter google+ linkedin pinterest