Calendario e informazioni >
X Chiudi

Venerdì
17 agosto

21:00

Piazza Luini

In collaborazione con

MIGRANTE

Giovanni Falzone – tromba, elettronica, oggetti

Piazza in Jazz

Geniale trombettista, compositore e arrangiatore, Giovanni Falzone è uno dei protagonisti del jazz italiano ed europeo. Ha militato a lungo nella musica classica come prima tromba dell’Orchestra Sinfonica di Milano sotto la guida di direttori del calibro di Sinopoli, Abbado, Giulini, Chailly, Berio, Gergiev. È docente di ottoni jazz e musica d’insieme presso il Conservatorio di Brescia, e Siena Jazz University. Tra i tanti premi il Best Talent Umbria Jazz Clinics 2000, al Top Jazz 2004 di «Musica Jazz» (miglior nuovo talento) e all’Accademie du Jazz 2009 (2° nella categoria musicista europeo). Ha vinto il Top Jazz 2011 nella categoria ottoni e con il progetto “Around Ornette” quale miglior disco dell’anno secondo la storica testata musicale.

“Ho lasciato un piccolo paese della provincia siciliana intraprendendo un viaggio in cerca di una vita nuova. Nel mio bagaglio c’erano i ricordi della musica della mia terra. Anche la mia scelta di essere un jazzista e di praticare questa musica tanto inclusiva e aperta fa parte del mio essere migrante; il jazz è il prodotto di un esodo (non volontario) e dell’incontro, spesso sofferto e subito, che milioni d’individui sradicati ebbero con musiche e culture diverse. La migrazione è stato ed è un gigantesco fenomeno collettivo, ma è anche una somma di storie individuali, di persone vere, in carne e ossa che affrontano il loro destino. Chi migra tenta di cambiare il suo futuro personale. Ogni storia è unica. Il viaggio verso una nuova vita è in qualche maniera un’esperienza irripetibile. Così ogni volta che salgo su un palco a suonare il mio progetto racconto un viaggio diverso. I bagagli sono i miei strumenti, la mia voce e il mio set di oggetti e tutto accade rigorosamente dal vivo” – Giovanni Falzone

email facebook twitter google+ linkedin pinterest