Calendario e informazioni >
X Chiudi

Piazza Luini

Duilio Galfetti
Voce, violino e mandolino-banjo

Danilo Boggini
Fisarmonica

Pierluigi Ferrari
Chitarra classica e elettrica

Marco Ricci
Contrabbasso 

Performance
11:30
13:30
17:30

Swing power

Pippo non lo sa

Inaugurazione

Il jazz italiano degli anni Trenta e Quaranta è la storia di un’occasione mancata: la chiusura del regime mussoliniano aveva infatti circoscritto un repertorio meraviglioso entro i confini della penisola, escludendolo di fatto dalla ribalta internazionale.

Il quartetto recupera e rivitalizza un patrimonio musicale unico, dove in un incanto un poco rétro sfilano l’uno dopo l’altro, brani come Perduto amore, Non dimenticar, In cerca di te, Pippo non lo sa, Ma l’amore no, Maramao perché sei morto. Anche la strumentazione decisamente inusuale, con l’alternarsi dei timbri di violino, mandolino e fisarmonica, contribuisce a creare un’atmosfera accattivante, frutto della tradizione italiana. Se i giovani scoprono un mondo sconosciuto quanto intrigante, i più attempati vi ritrovano brani che hanno segnato indelebilmente la loro gioventù. 

La formazione

Il quartetto Swing Power, composto da Duilio Galfetti, Danilo Boggini, Pierluigi Ferrari e Marco Ricci, nasce nei primi mesi del 2012 con l’intento di proporre una serie di conferenze-concerto dedicate ai complessi rapporti fra il jazz e il fascismo italiano. Le conferenze riscuotono un successo tale da spingere il gruppo a dar vita ad una serie di concerti consacrata ad un patrimonio musicale unico, da cui è ricavato il primo CD della formazione, “Pippo non lo sa”, presentato recentemente a Jazzascona 2013.

Nel 2013 omaggiano Gorni Kramer in occasione del centenario della nascita del grande fisarmonicista e direttore d’orchestra mantovano, primo grande solista nella storia del jazz italiano.

LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
email facebook twitter google+ linkedin pinterest