"Macbeth, le cose nascoste" in tournée

27.2.2020

Riparte domani dal Teatro Metastasio di Prato la tournée di "Macbeth, le cose nascoste", di Angela Dematté e Carmelo Rifici, riscrittura della tragedia shakespeariana, prodotta dal LAC.

Un Macbeth riletto in chiave psicoanalitica in cui il personaggio del titolo si fa letteralmente in tre grazie a Tindaro Granata, Christian La Rosa e Angelo Di Genio, tutti Premi Ubu, le cui mogli/ladies sono incarnate da Elena Rivoltini (giovane attrice ne "I Cenci" di Giorgio Battistelli), Leda Kreider e Maria Pilar Pérez Aspa (già Polina Andreevna nel "Gabbiano" di Rifici) mentre il giovane Alessandro Bandini, recente vincitore del Premio Scenario, impersona gli sfortunati figli della tragedia scozzese.

Tre anni dopo "Ifigenia, liberata" Rifici prosegue la sua ricerca sulla rilettura dei classici e sugli archetipi dell'inconscio collettivo e lo fa grazie alla collaborazione dello psicologo di fede junghiana Giuseppe Lombardi, della psicoterapeuta Luciana Vigato, e della dramaturg Simona Gonella.

Paolo Di Benedetto firma l'impianto scenico al contempo semplice e complesso; Gianni Staropoli, già vincitore di tre premi Ubu, lo illumina; Margherita Baldoni è l'autrice dei costumi di ispirazione contemporanea. Il delicato compito di accompagnare la visione è affidato a Zeno Gabaglio, già autore delle musiche di "Gabbiano", "Purgatorio", "Ifigenia, liberata" e all’artista Piritta Martikainen, finlandese di nascita e svizzera di adozione, autrice del video.

Le date della tournée 2020
05–08.03 Teatro Metastasio (Prato)
13–15.03 Teatro della tosse (Genova)
19–22.03 Teatro Astra (Torino)
24.03 Teatro Openjobmetis (Varese)
28.03 Teatro Comunale di Pergine (Pergine Valsugana)
02–05.04 Teatro Storchi (Modena)
08–09.04 Teatro Verdi (Padova)

> Scheda dello spettacolo