Ludwig van Festival con l'OSI dal 7 al 9 giugno

Rivoluzionario, intrigante … irriverente

22.3.2019

Il Festival Ludwig van è un nuovo evento che si terrà al LAC dal 7 al 9 giugno, celebra Ludwig van Beethoven in una veste nuova, esce dagli schemi abituali dei concerti classici e si aggiunge alla programmazione annuale dell’orchestra residente al LAC. Coprodotto dall’Orchestra della Svizzera italiana e dal LAC Lugano Arte e Cultura.

L’OSI diretta da Markus Poschner eseguirà le Sinfonie dispari del grande compositore tedesco: venerdì 7 giugno alle 20.30 nella Sala Teatro LAC si potranno ascoltare le Sinfonie n. 1 e 3, sabato 8 giugno sarà la volta delle Sinfonie n. 5 e 7, mentre il gran finale con la Nona Sinfonia è previsto domenica 9 giugno alle 21.00 in Piazza Luini in formato open air, dove l’OSI accompagnerà più di 200 coristi provenienti da tutta la Svizzera italiana per cantare l'Inno alla gioia.

Un approccio attuale che dialogherà con la visione rivoluzionaria di Mauricio Kagel e con un’intrigante esplorazione del ruolo della musica di Beethoven nella medialità contemporanea, curata dal compositore Andrea Molino, attraverso un'installazione multimediale nel foyer del LAC e i frammenti irriverenti ed estemporanei del film ludwig van di Kagel a fare da cornice ai grandi testi sinfonici beethoveniani.

L’organizzazione di questo evento coinvolge numerose istituzioni della Svizzera italiana: oltre al LAC e all’OSI con il suo direttore principale Markus Poschner, anche il Conservatorio della Svizzera italiana i cui studenti improvviseranno su estratti di Kagel dalle opere di Beethoven e il CISA-Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive di Locarno, che allestirà i monitor con i filmati di Kagel.

> Programma e biglietti

email facebook twitter google+ linkedin pinterest
Prismatica. Gioare con la luce
Prismatica. Gioare con la luce