Calendario e informazioni >
X Chiudi

Giovedì
7 febbraio

20:30

Sala Teatro


Foto Milo Zanecchia

Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana

Alessandro Moccia

Musica

Tickets

Alessandro Moccia, violinista, solista e Konzertmeister italiano, sarà per la prima volta alla guida come maestro concertatore dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana, formata dai migliori studenti Bachelor, dei Corsi Master e Formazione Continua, in un programma interamente classico. Aprirà la serata la Sinfonia n°5 in Sol maggiore K 124 di Wolfgang Amadeus Mozart; a seguire la Sinfonia n°83 in Sol minore “La Gallina” di Jospeh Haydn. Concluderà il concerto la Sinfonia n°3 in Mib maggiore “Eroica” di Ludwig van Beethoven.

Allievo di Felice Cusano, Salvatore Accardo, Pavel Vernikov e Zina Gilels, Alessandro Moccia intraprende dal 1986 una carriera sia da solista che da camerista che lo porta ad esibirsi in alcune delle sale internazionali più rinomate tra le quali, il Teatro des Champs-Elysées di Parigi, il Concertgebouw d'Amsterdam, il Vredenburg Muziekcenter d'Utrecht, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, il Bunka Kaikan di Tokyo, il Lincoln Center di New York. Dal 1992 è violino di spalla del “Orchestre des Champs-Elysées” di Parigi, sotto la direzione di Philippe Herreweghe, con la quale si è prodotto nella veste di violino di spalla, di solista e di direttore nelle più prestigiose sale europee e extraeuropee. Ha al suo attivo una ventina di registrazioni per le case discografiche Harmonia Mundi, Naive e Deutsche Grammophon. Dal 1999 è stato invitato da Semyon Byckov come violino di spalla dell’orchestra della WDR di Colonia e dal 2005 da Daniel Harding, sempre nello stesso ruolo, a collaborare con la Mahler Chamber Orchestra. Estremamente appassionato sin da giovanissimo alla prassi esecutiva ha sempre svolto un’attività parallela tra il violino moderno e lo strumento antico. Questo gli ha permesso di suonare in compagnia dei più grandi specialisti di musica antica del 20° secolo come Frans Bruggen, Sigiswald Kujken, Philippe Herreweghe, René Jacobs, Anner Bijlsma, Christophe Coin, Andreas Staier. Dal 2011 è professore di violino al Conservatorio Superiore di Gent in Belgio e dal 2017 alla Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano. Sarà alla guida per la prima volta – in qualità di Konzertmeister - dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana che in questi anni ha affrontato significativi capolavori del grande repertorio sinfonico, producendosi in Svizzera e all’estero con solisti e direttori di fama internazionale. In un programma interamente classico, l’Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana eseguirà la Sinfonia n°5 in Sol maggiore K 124 di Wolfgang Amadeus Mozart seguita dalla Sinfonia n°83 in Sol minore “La Gallina” di Jospeh Haydn. 

Alessandro Moccia è nato a Cagliari, intraprende gli studi musicali presso il Conservatorio di Milano nella classe di Felice Cusano, perfezionandosi in seguito con Salvatore Accardo, Pavel Vernikov e Zina Gilels. Intraprende dal 1986 una carriera sia da solista che da camerista che lo porta ad esibirsi in alcune delle sale internazionali più rinomate tra le quali il Teatro des Champs-Elysées di Parigi, il Concertgebouw d'Amsterdam, il Vredenburg Muziekcenter d'Utrecht, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, il Bunka Kaikan di Tokyo, il Lincoln Center di New York.

Dal 1992 è violino di spalla del “Orchestre des Champs-Elysées” di Parigi, sotto la direzione di Philippe Herreweghe. Con questa orchestra si è prodotto nella veste di violino di spalla, di solista e di direttore in un repertorio che va da Mozart a Mahler, nelle più prestigiose sale europee e extraeuropee ed ha al suo attivo una ventina di registrazioni per le case discografiche Harmonia Mundi, Naive e Deutsche Grammophon. Dal 1999 è stato invitato da Semyon Byckov come violino di spalla dell’orchestra della WDR di Colonia e dal 2005 da Daniel Harding, sempre nello stesso ruolo, a collaborare con la Mahler Chamber Orchestra. Estremamente appassionato sin da giovanissimo alla prassi esecutiva ha sempre svolto un’attività parallela tra il violino moderno e lo strumento antico. Questo gli ha permesso di suonare in compagnia dei più grandi specialisti di musica antica del 20° secolo come Frans Bruggen, Sigiswald Kujken, Philippe Herreweghe, René Jacobs, Anner Bijlsma, Christophe Coin, Andreas Staier. Appassionato pedagogo crea nel 1996 in Francia insieme a Philippe Herreweghe la Jeune Orchestre Atlantique (JOA). Dal 2004 al 2010 è stato invitato a tenere delle Masterclass nella prestigiosa “Académie de Musique française” di Kyoto in Giappone. Dal 2011 è professore di violino al Conservatorio Superiore di Gent in Belgio e dal 2017 alla Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano.

LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
email facebook twitter google+ linkedin pinterest