martedì 31 maggio

Sala Teatro
Gratuito

Relatori

Rachel Moore
President & CEO, The Music Center

Sarah Dance
Chair, Creative Estuary

Michel Gagnon
General director, LAC Lugano Arte e Cultura

Frédéric Martel
Professeur, ZHdK - Zürcher Hochschule der Künste

Il centro culturale apre al pubblico la conferenza plenaria dal titolo Cultural districts – an investment for the wellbeing of communities, organizzata nell'ambito dell'ottavo convegno annuale dell'associazione Global Cultural Districts Network, che si terrà al LAC da domenica 29 maggio a mercoledì 1° giugno.

Durante la conferenza si parlerà del rapporto tra il LAC e la sua città, di quanto altre città possono imparare dall’esperienza di Lugano e di quanto il LAC può imparare dall’esperienza di analoghi poli culturali.
Interverranno Michel Gagnon, direttore generale del LAC, Sarah Dance, presidente di Creative Estuary e membro della Royal Society of Arts e Frédéric Martel, docente di economie creative alla ZHdK di Zurigo, saggista, giornalista culturale per Radio France ed editorialista di Affari Esteri per il sito slate.fr. Modera l'incontro Rachel Moore, presidente di The Music Center di Los Angeles.

Già annunciato nel giugno 2020 e rimandato a causa della crisi pandemica, il convegno annuale dell'associazione Global Cultural Districts Network (GCDN) porterà a Lugano decine di manager alla guida di altrettanti centri culturali di tutto il mondo; quattro giorni di meeting e tavole rotonde, un ricco palinsesto di incontri in cui si confronteranno sul ruolo della cultura e dell’arte per il benessere e la salute di ognuno di noi, svolgendo un ruolo fondamentale nella coesione sociale delle nostre comunità, temi resi ancora più urgenti dalla recente crisi sanitaria. Un appuntamento importante per Lugano, che rafforzerà il LAC come soggetto di una rete internazionale, ampliandone la sua visibilità.

Leggi di più

Fondata nel 2013, GDCN è un’associazione internazionale indipendente che riassume 45 poli culturali siti in altrettante città, nata allo scopo di sostenere il miglioramento della vita urbana grazie al contributo di arte e cultura. Organizza un convegno annuale itinerante per favorire l'incontro e lo scambio tra i direttori dei poli culturali e gli esperti di sviluppo urbano e culturale al fine di diffondere la buona pratica del mecenatismo culturale.