domenica 12 dicembre

Teatro foce
da CHF 12.- a CHF 25.-

  • Mascherina obbligatoria
    (> 12 anni)
  • Tracciabilità garantita

Uno spettacolo che affronta l’importante tema della crescita, del diritto di ogni bambino di esprimersi e seguire le proprie attitudini, dell’accettazione e valorizzazione delle disuguaglianze, del rapporto tra fantasia e ragione, di come crescere non debba significare perdere la capacità di sognare e di credere all’importanza della fantasia.

Un sogno o una storia vera… un viaggio oppure no… una storia che racconta dei grandi e dei piccoli: dei grandi che dimenticano e di quelli che cercano di ricordare, di chi ha smesso e di chi continua a guardare le stelle, dei genitori e dei figli: un invito a darsi la mano per non avere paura di cercare orizzonti lontani. Uno spettacolo nato per i bambini e consigliato anche agli adulti per accompagnare in volo “Arturo”, un professore che crede soltanto ai numeri, allergico alla parola fantasia, e Wendy, sua figlia, in fuga per non diventare grande… alla ricerca di Peter Pan, l’eterno bambino fuggito a soli sette giorni di vita e di un’Isola di piume leggere, bolle di sapone e navi invisibili… per riaprire una finestra sbarrata da troppo tempo e forse scoprire che diventare grandi non significa dimenticare di aver avuto un giorno le ali.

di
Fabrizio Visconti
Rossella Rapisarda
Dadde Visconti

con
Dadde Visconti
Rossella Rapisarda
Simone Lombardelli

regia
Fabrizio Visconti

disegno
Luci Fabrizio Visconti

scene e costumi
Paride Pantaleone
Claudio Micci

produzione
Eccentrici Dadarò

in collaborazione con
LAC edu
Rassegna Senza confini – Teatro Pan