mercoledì 25 agosto

Agorà
10.- CHF

Robert Kowalski, violino

Tamàs Major, violino

Ivan Vukčević, viola

Jan Snakowski, viola

Johann Sebastian Paetsch, violoncello

Luca Magariello, violoncello

Piotr Il'ič Čajkovskij
Souvenir de Florence Sestetto per archi in re maggiore op. 70
. Allegro con spirito
. Adagio cantabile e con moto
. Allegro moderato
. Allegro vivace

Le prime parti dell’Orchestra della Svizzera italiana Robert Kowalski (violino), Tamàs Major (violino), Ivan Vukčević (viola), Jan Snakowski (viola), Johann Sebastian Paetsch (violoncello) e Luca Magariello (violoncello) si riuniscono per il sestetto d’archi di Čajkovskij in re maggiore op. 70, noto come Souvenir de Florence perché ispirato da un soggiorno del compositore a Firenze. Un anticipo di quanto riserverà la nuova stagione OSI 2021/22, con il progetto Tracce, ciclo speciale che prevede non solo la rilettura delle sinfonie di Čajkovskij sotto la direzione di Markus Poschner, ma creerà un discorso anche oltre la musica, coordinato da Andrea Molino, creative chair Tracce, in collaborazione con il Conservatorio della Svizzera italiana e il Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive.