Calendario e informazioni >
X Chiudi

Percorso all’interno della struttura LAC

21/22.05
11.00/16.30/20.30

23.05
18.30/20.30


Cat. prezzo K

direzione e concetto di Rubidori Manshaft

testi usb key Roberta Dori Puddu

voce attori usb key Daria Deflorian, Cinzia Morandi e Monica Piseddu

voce giovani usb key Yuri Tre Re, Jessica, Matteo e Arianna Panizza

collaborazione artistica Paola Tripoli

post-produzione video Luciano La Rotonda

audio editing Filippo Bubbico

produzione Officina Orsi (CH)

in coproduzione con Festival Benevento Città Spettacolo/ FIT Festival Internazionale del Teatro e della scena contemporanea, Lugano/ Assessorato allo Spettacolo, Lecce/ MUST Museo, Lecce

 

12parole7pentimenti

direzione e concetto di Rubidori Manshaft

LuganoInScenaTeatro

“12parole7pentimenti” è un percorso – per 16 spettatori e 16 cuffie – nell’anima della struttura del LAC.

Spettacolo vietato ai minori di 18 anni

Un viaggio all’interno dei pensieri carpiti dei protagonisti-inconsapevoli, camminando tra le riflessioni di quattro pilastri che sostengono il nostro vivere: amore, morte, sesso e denaro. Quello che si vivrà è un’esperienza intima ma condivisa, un percorso in sei steps tra bellezza e cinismo, tra sesso a luci rosse e amore dolcissimo.

“12parole7pentimenti” non è il classico spettacolo su un palcoscenico, bensì un percorso – per 16 spettatori e 16 cuffie – nell’anima della struttura del LAC, nella parte dove normalmente il pubblico non può accedere: i corridoi come arterie, l’ascensore come cuore pulsante, i piccoli passaggi come capillari e sinapsi di un luogo che siamo abituati a vivere nella rappresentazione frontale. La parte nascosta del Teatro simboleggia, in un certo senso, la parte celata di ognuno di noi. Così come nei dialoghi “rubati” all’insaputa di ignari protagonisti, l’anima del teatro ci accompagnerà in un viaggio all’interno dei pensieri carpiti dei protagonisti-inconsapevoli, camminando tra le riflessioni di quattro pilastri che sostengono il nostro vivere: AMORE, MORTE, SESSO e DENARO. Quello che si vivrà è un’esperienza intima ma condivisa, un percorso in sei steps tra bellezza e cinismo, tra sesso a luci rosse e amore dolcissimo.
“12parole7pentimenti” è un’istallazione sonora e visiva, una raccolta di vissuti in stralci di vita, dialoghi tra comunissimi mortali, osservazioni, sfoghi, confessioni, emozioni, tradimenti. Al centro “del gioco drammaturgico” è ora il soggetto che “ruba” un vissuto, e nell’ascolto si identifica.
“12parole7pentimenti” parla di noi, delle esperienze, del ciclo che si ripete, del riconoscimento, dell’amore, del dolore, dell’umiliazione, della liquidità della parola, dell’inutilità del verbo, della banalità del vivere, dello stupore della replica, della nostra vita, delle vite degli altri.

“Ho registrato storie, pensieri, amori, emozioni, illusioni, inganni, fantasie erotiche, dolori, pentimenti, parole. Incontrato, a volte non conosciuto. Registrato, ma non intervistato. Di tutto questo vi rendo partecipi.” (Rubidori Manshaft, autore e regista) 

email facebook twitter google+ linkedin pinterest