9 – 24 maggio 2020

Sala Teatro virtuale


regia
Daniele Finzi Pasca

project creator
Julie Hamelin Finzi

direzione musicale e composizione
Maria Bonzanigo

direzione musicale, montaggio e arrangiamento
Davy Galant

stage design 
Hugo Gargiulo

luci 
Alexis Bowles e Daniele Finzi Pasca

direttrice artistica, ricerca, staging assistance
Geneviève Dupéré

project manager e coreografia dell'acqua
Marc-André Goyer

acqua e effetti laser
Laser Quantum

costumi
Tammy Beauvais

illustrazioni storiche
Francis Back

video design
Gabriel Coutu-Dumont, Janicke Morissette, David Fafard

consulenza video
Roberto Vitalini

consulente di produzione
Antonio Vergamini

direttore tecnico
Dave Bourdages

coordinatore tecnico
Sylvain Béland

assistente direttore di produzione
Guillaume Labelle

assistente luci
David Desrochers

assistente scenografo
Matteo Verlicchi

co-coreografa delle fontane
Andree-Anne Gingras-Roy

produzione
 
Compagnia Finzi Pasca

in collaborazione con
Orchestre Métropolitain, Petits Chanteurs du Mont-Royal, Musée Pointe à Callière, DestiNations

video

STREAMING - Une Histoire AVUDO

documentario sullo spettacolo multimediale Montréal Avudo / Compagnia Finzi Pasca

#LACdacasaCompagnia Finzi Pasca

Durante la primavera e l’estate 2017, su invito della città di Montréal (per il tramite della Società per i festeggiamenti del suo 375mo anniversario) la Compagnia ha presentato nel vecchio porto della città lo spettacolo multimediale Montréal Avudo.

In quanto produttori e creatori, nel corso di 3 anni la Compagnia ha sviluppato questo concetto unendo diverse tecnologie al suo linguaggio poetico.

Il team di creazione ha quindi giocato con l’effetto e la giustapposizione di immagini, trasformando la città attraverso le stagioni, le epoche e il clima. Con l’aiuto di effetti sonori, proiezioni e coreografie d’acqua, l’esperienza Montréal Avudo porta gli spettatori attraverso dei quadri in cui la poesia delle immagini si esprime grazie alla semplicità delle emozioni.

“Lo spettacolo vuole rendere un omaggio poetico - dichiara Daniele Finzi Pasca - al fiume lungo l’asse del tempo e lungo il filo delle stagioni, navigando su storie che si intersecano e che ci riguardano. Lo spettacolo parla del rapporto emotivo tra il fiume Saint-Laurent, la città di Montréal, i suoi quartieri, i suoi attori e la sua gente. È un viaggio non lineare che prevede degli incontri con alcune persone più o meno note, che hanno fatto di Montréal la città multiculturale che è oggi. Parliamo di coloro che ci vivono, di quelli che sono arrivati, di quelli che hanno costruito e di coloro che sono ripartiti per collegare Montréal al resto del mondo.”