Calendario e informazioni >
X Chiudi

Domenica
27 ottobre
10:00


27–.

Hall

Piazza Parola

IL MITO DEL GRAND TOUR / FOCUS SCHWEIZ, SUISSE, SVIZRA / FRANKENSTEIN Chi è il mostro?

Piazza Parola

IL MITO DEL GRAND TOUR
Il sublime

ore 10:00 
LAC, Hall

Barbara Piatti Da Casanova a Churchill dialoga con Yvonne Pesenti Salazar

ore 11:00 
LAC, Hall

Cesare De Seta Quando viaggiare era un’arte dialoga con Alessandro Zanoli

Frankenstein è un romanzo legato alla Svizzera. L’idea della creatura si affaccia alla mente di Mary Shelley in una notte del giugno 1816, mentre soggiorna a Villa Diodati, sulle sponde del lago di Ginevra con il poeta Percy Bysshe Shelley, suo marito, John William Polidori e Lord George Byron. Come molti ricchi giovani rampolli dell’aristocrazia inglese dell’epoca, il gruppo di amici ha intrapreso il classico Grand Tour attraverso l’Europa, seguendo un itinerario volto a conoscere la cultura, la natura e la società del Continente, e ad ampliare la propria formazione e il proprio sapere. Un viaggio alla scoperta dei suggestivi e grandiosi paesaggi alpini e delle bellezze artistiche dell’Italia: alla ricerca del sublime. Cesare de Seta e Barbara Piatti illustrano gli aspetti peculiari di un fenomeno che ha segnato la storia culturale europea nei decenni a cavallo tra il Sette e l’Ottocento, attraverso le annotazioni di viaggio di molti illustri personaggi che del Grand Tour furono i protagonisti.


FOCUS SCHWEIZ, SUISSE, SVIZRA
Diversità uguale ricchezza

ore 14:30
LAC, Hall

Christina Viragh dialoga con Natascha Fioretti

Con la scrittrice e traduttrice Christina Viragh (Premio svizzero di letteratura 2019) viaggeremo su un Boeing 777 e per 12 ore staremo tra le nuvole, all’ascolto delle storie umane dei passeggeri che da Bangkok sono diretti a Zurigo. Con il suo ultimo romanzo, Eine dieser Nächte, affronteremo il tema del diverso così presente in Frankenstein e così attuale e controverso nella società di oggi. Ascoltando le vite, le esperienze, i sogni e i timori dei personaggi del romanzo, ognuno con un bagaglio culturale diverso, ognuno proveniente da un angolo di mondo differente, verdremo quanto la diversità sia fonte di ricchezza.

ore 16:00
LAC, Hall

Gilberto Isella e Gianna Olinda Cadonau dialogano con Brigitte Schwarz

Racconteremo anche la diversità e la ricchezza della Svizzera quadrilingue. Lo faremo a proposito della lingua e della cultura romancia, con Gilberto Isella e Gianna Olinda Cadonau. Né tedeschi, né italiani: a 100 anni dalla fondazione della Lia Romantscha, l’istituzione che promuove e difende l’identità della quarta cultura svizzera, dove si situano i romanci nella Svizzera e nell’Europa del XXI secolo?


FRANKENSTEIN
Chi è il mostro?

ore 17:30 
LAC, Hall

INCONTRO DI CHIUSURA DEL FESTIVAL

Ezio Mauro Cronache dal Muro dialoga con Natascha Fioretti

Cade proprio tra pochi giorni, il 9 novembre 2019, il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino. In un tempo che vede il riaffermarsi dell’estremismo di destra in tutta Europa, in cui si assiste alla costruzione di nuovi muri, è più che mai necessario riflettere sul mostruoso insito nella natura umana e sugli orrori che questa ha generato nel secolo scorso. Per essere gli artefici di una società migliore non possiamo dimenticare il nostro passato. La memoria di quanto accaduto deve aiutarci a non commettere gli stessi errori. Con Ezio Mauro, già direttore di Repubblica, autore delle Cronache dal Muro, pubblicate a puntate su questo quotidiano e ora raccolte in un volume appena uscito, partiremo da Berlino, dal muro, dal cielo diviso sopra la città per fare una riflessione a tutto campo sui fallimenti, le paure e le difficili sfide con cui è confrontata la società e la cultura occidentale moderna.

email facebook twitter google+ linkedin pinterest