Eventi Collaterali

PiazzaParola 2019

Passeggiata letteraria
Sulle orme di Mary Shelley

a cura di
Associazione Sentiero dei Sogni
conduce 
Pietro Berra

12.10
Sa, ore 10:00–13:00

Nel 1840 Mary Shelley attraversava la Svizzera, diretta in Italia. Le impressioni di questo viaggio sono contenute nei diari intitolati A Zonzo per la Germania e l’Italia 1840, 1842, 1843. Alcune paginedell’opera sono dedicate a Lugano e al Canton Ticino, in particolare all’avventura legata all’attraversamento del lago in un giorno di tempesta. Ripercorreremo parte di questo itinerario seguendo le annotazioni dell’autrice di Frankenstein e i testi di numerosi scrittori, poeti, artisti e rivoluzionari che in quegli anni passarono da Lugano, da tutti ricordata come terra di libertà. E proprio la libertà sarà il filo conduttore del percorso.

ritrovo presso il Monumento a George Washington Lungolago Antonio Caccia

lunghezza 2,5 km senza difficoltà

iscrizioni
http://lugano1840.eventbrite.it
info@passeggiatecreative.it


PiazzaParola al cinema

Il romanzo di Mary Shelley ha conosciuto numerosissime trasposizioni, sia teatrali (alcuni adattamenti per il palcoscenico andarono in scena già nel 1823), sia cinematografiche. Il primo film, diretto daJ. Searle Dawley, risale al 1910. Il successo arriva però con la prima pellicola sonora, del 1931, di James Whale: grazie all’interpretazione di Boris Karloff e alla sua caratterizzazione, Frankenstein entrerà a far parte dell’immaginario collettivo come una delle più famose icone del cinema horror.

I temi contenuti in Frankenstein, il primo racconto di fantascienza della storia, sono molteplici, e hanno ispirato, più o meno direttamente, moltissime opere cinematografiche. Un futuro distopico, dominato da creature aliene, su cui gli esseri umani non hanno nessun potere né controllo, è al centro della vicenda narrata in Blade runner, di Ridley Scott; protagonista di Her è un invece uomo che si innamora di un robot, mentre Edward mani di forbice tratteggia il destino di emarginazione subito da chi è visto come diverso, o addirittura come mostruoso. La rassegna si apre e si chiude con due film dedicati al personaggio creato dalla giovane scrittrice inglese: Frankenstein Junior, la celeberrima parodia ormai divenuta un film di culto, e Mary Shelley’s Frankenstein, che ripercorre invece molto fedelmente le vicende del romanzo originale.


Frankenstein Junior

22.10
Ma, ore 20:30
Cinema Iride

Il giovane barone Frederick von Frankenstein, rampollo di un’antica famiglia mitteleuropea, è un appassionato di ricerche scientifiche. Dopo aver scoperto un fluido magnetico grazie al quale è possibile riportare in vita i morti, trafuga un cadavere gigantesco e il cervello di un essere anormale ed effettua l’esperimento. Il mostro cui ha dato vita semina terrore e morte, ma è al contempo vulnerabile, sentimentale, incline alla compassione e, soprattutto, all’amore. Dopo mille avventure il mostro sposerà Elizabeth, la ex fidanzata del giovane scienziato, e diventerà un tranquillo borghese, mentre il giovane von Frankenstein convolerà a nozze con Inga, la sua assistente. Il film ha ottenuto due candidature a Premi Oscar e due candidature a Golden Globes.

regia Mel Brooks, USA 1974
durata 106 minuti
titolo originale Young Frankenstein con Gene Wilder, Peter Boyle, Marty Feldman, Teri Garr, Cloris Leachman e Gene Hackman.

Edward mani di forbice 

29.10
Ma, ore 20:30
Cinema Iride

Un ragazzo, che si ritrova con delle lame di forbice al posto delle mani, rimane solo dopo la morte dello scienziato che lo ha creato. La gente del paese lo evita a causa della sua diversità, ma questo non gli impedisce di trovare una famiglia che lo accoglie e lo adotta. Si innamorerà di una ragazza, ma il suo amore non ha un futuro. Il film ha ottenuto una candidatura all’Oscare a un Golden Globes.

regia Tim Burton, USA 1990
durata 105 minuti
titolo originale Edward Scissorhands con Johnny Depp, Winona Ryder, Dianne Wiest, Anthony Michael Hall, Kathy Baker e Robert Oliveri

Blade Runner: The Final Cut

05.11
Ma, ore 20:30
Cinema Iride

In un futuro prossimo venturo – il film, uscito nel 1982, era ambientato in una Los Angeles distopica del 2019 – un investigatore ha il compito di eliminare con una squadra di agenti speciali (chiamati “blade runners”) un gruppo di androidi assassini in fuga dal loro artefice. Film spettacolare, pieno d’azione e profetico già all’epoca della prima uscita in sala, è considerato una delle migliori pellicole di fantascienza di sempre. Final Cut è la versione del 2007, completamente rimasterizzata, realizzata in occasione dei 25 anni della pellicola. Blade Runner è ormai diventato un film di culto, non da ultimo per la particolare vicenda legata alle varie versioni (sette in tutto) che sono state distribuite nel corso degli anni.

regia Ridley Scott, USA, 2007 
durata 118 minuti 
con Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos, M. Emmet Walsh, Daryl Hannah 

HER

12.11
Ma, ore 20:30
Cinema Iride

Il film narra la bizzarra storia d’amore tra uno scrittore e un sistema operativo. Nel 2015, a Los Angeles, il sensibile e solitario Theodore, impiegato come scrivano da un sito web, redige su ordinazione lettere di ogni tipo. In preda alla depressione dopo che sua moglie Catherine lo ha abbondonato, intraprende una relazione sentimentale con Samantha, il sistema operativo che ha installato sul suo computer, dalla suadente voce femminile. Il film ha vinto vari premi, tra cui un Golden Globe per la migliore sceneggiatura (2014).

regia Spike Jonze, USA 2013
durata 126 minuti
con Joaquin Phoenix, Amy Adams, Rooney Mara


Mary Shelley’s Frankenstein

19.11
Ma, ore 20:30
Cinema Iride

Durante una spedizione verso il polo Nord, Robert Walton e il suo equipaggio ritrovano su una scialuppa alla deriva tra i ghiacci un individuo che dice di chiamarsi Viktor Frankenstein. Lo scienziato, che è in pessime condizioni, narra a Robert la sua incredibile vicenda. Il film, che nelle intenzioni del regista dovrebbe essere il più fedele possibile al romanzo di Mary Shelley, ha ottenuto una candidatura all’Oscar.

regia Kenneth Branagh, USA 1994
durata 130 minuti
con Robert De Niro, Kenneth Branagh, Helena Bonham Carter, Tom Hulce, Hugh Bonneville

email facebook twitter google+ linkedin pinterest
Prismatica. Gioare con la luce
Prismatica. Gioare con la luce