Calendario e informazioni >
X Chiudi

Martedì
9 ottobre
20:30


9–16.10

Date e orari
20:3009.10.2018
20:3010.10.2018
20:3011.10.2018
20:3012.10.2018
14:3013.10.2018
20:3013.10.2018
14:3014.10.2018
20:3016.10.2018

F

Sala Teatro

scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca 

con Andrée-Anne Gingras-Roy, Beatriz Sayad, David Menes, Jess Gardolin, Evelyne Laforest, Félix Salas, Francesco Lanciotti, Lydia Gomez, Marco Paoletti, Rolando Tarquini, Stéphane Gentilini

musiche e orchestrazione Maria Bonzanigo

direttore di creazione Antonio Vergamini

scenografia e accessori Hugo Gargiulo

costumista Giovanna Buzzi

designer luci e coreografie Daniele Finzi Pasca

designer suono e coreografie Maria Bonzanigo

video designer Roberto Vitalini per bashiba.com
make-up designer e collaboratrice accessori Chiqui Barbé

ideatore della Roue Cyr Daniel Cyr

ricercatore e assistente alla regia Facundo Ponce de León

produzione Compagnia Finzi Pasca, Chekhov International Theatre Festival

in coproduzione con Théâtre Vidy-Lausanne
con il sostegno di Governo della Federazione Russa, Municipalità di Mosca

Durata: 1h 40' con intervallo

© Viviana Cangialosi

Donka - Una lettera a Cechov

scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca

TeatroCompagnie residentiLuganoInScena

Tickets

Un teatro fatto di fragili equilibri, sovrapposizione di immagini, musica dal vivo, acrobazia e danza rende omaggio ad Anton Cechov e alla magia delle sue parole.

Lo spettacolo ha aperto le celebrazioni per il 150mo anniversario della nascita di Anton Cechov a Mosca, nel gennaio 2010. Daniele Finzi Pasca si immerge nella vita dello scrittore, nei suoi testi e nei suoi diari, decifrando note e appunti, donando corpo e forma ai suoi famosi, enigmatici silenzi.
“Donka”, in russo, è un piccolo sonaglio che si appende alla canna da pesca e che suona quando un pesce abbocca: Cechov adorava pescare, la pesca era per lui una forma di abbandono alla meditazione. Il regista, affascinato da questa immagine, da sempre in cerca di "stati di leggerezza" nel lavoro di coreografo, pesca nel baule della fantasia circense per dar vita a un poema visivo fatto di oggetti e corpi sospesi.

“Una festa per gli occhi…” (la Repubblica)

“Intrigante e surreale, divertente e spassoso, Donka è semplicemente stupefacente” (The Stage)

“Una vaga sensazione di melanconia, una meraviglia e soprattutto un immenso calore pervadono lo spettatore al termine di questo inclassificabile Donka, che si distingue come un momento forte del percorso artistico di Daniele Finzi Pasca.” (La Presse)

LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
email facebook twitter google+ linkedin pinterest