Calendario e informazioni >
X Chiudi

Venerdì
5 ottobre

20:30

Palco Sala Teatro

una performance documentaria del Collectif Zirlib

testo e concetto Mohamed El Khatib 

regia Olivier Berthel

con Fanny Catel, Daniel Kenigsberg

realizzazione Frédéric Hocké, Mohamed El Khatib 

coproduzione Bois de l’Aune (Aix-en-Provence), CDN Orl.ans/Loiret/Centre, Le Libert. – scène nationale de Toulon, Centre dramatique national de Tours-Théâtre Olympia, Pôle Arts de la scène de la Friche la Belle de Mai (Marseille), Théâtre de la Ville-Paris, Théâtre Ouvert Centre National des Dramaturgies Contemporaines (Paris), Festival d’Automne à Paris

 

Presentato all’interno del FIT Festival Internazionale del Teatro

Durata: 1h 15'

Spettacolo in francese con sopratitoli in italiano

C'est la vie

una performance documentaria del Collectif Zirlib

TeatroFestival FITLuganoInScena

Tickets

Il drammaturgo franco-marocchino Mohamed El Khatib riunisce due attori che hanno in comune una tragedia, forse la peggiore di tutte: la perdita di un figlio. C’est la vie è una dimostrazione d’amore incondizionato, è ciò che rimane quando si è perso l’essenziale.

Come attori, tutto sembra separare Daniel Kenigsberg, 61 anni, e Fanny Catel, 37 anni. Ma, tre anni fa, entrambi hanno perso un figlio, un ragazzo di 25 anni e una bambina di 5 anni.
Da quel momento, tutto li avvicina - come persone -, soprattutto questa acutezza di coloro che hanno vissuto un simile “terremoto” e che sanno – per sempre – che c’è un prima e un dopo.

C’est la vie è una piccola guida all’uso della vita: un’esperienza intima, estetica e politica nella quale Daniel e Fanny interpretano letteralmente il ruolo della loro vita.

email facebook twitter google+ linkedin pinterest