Calendario e informazioni >
X Chiudi

Venerdì
5 ottobre

20:30

Palco Sala Teatro

una performance documentaria del Collectif Zirlib

testo e concetto Mohamed El Khatib 

regia Olivier Berthel

con Fanny Catel, Daniel Kenigsberg

realizzazione Frédéric Hocké, Mohamed El Khatib 

coproduzione Bois de l’Aune (Aix-en-Provence), CDN Orl.ans/Loiret/Centre, Le Libert. – scène nationale de Toulon, Centre dramatique national de Tours-Théâtre Olympia, Pôle Arts de la scène de la Friche la Belle de Mai (Marseille), Théâtre de la Ville-Paris, Théâtre Ouvert Centre National des Dramaturgies Contemporaines (Paris), Festival d’Automne à Paris

 

Presentato all’interno del FIT Festival Internazionale del Teatro

Durata: 1h 10'

Spettacolo in francese con sopratitoli in italiano

C'est la vie

una performance documentaria del Collectif Zirlib

TeatroFestival FITLuganoInScena

Tickets

Il drammaturgo franco marocchino Mohamed El Khatib riunisce due attori che hanno in comune una tragedia, forse la peggiore di tutte: la perdita di un figlio. C’est la vie è una dimostrazione d’amore incondizionato: è ciò che rimane quando si è perso l’essenziale.

Come attori, tutto sembra separare Daniel Kenigsberg, 61 anni, e Fanny Catel, 37 anni. Ma, tre anni fa, entrambi hanno perso un figlio, un ragazzo di 25 anni e una bambina di 5 anni.
Da quel momento, tutto li avvicina - come persone -, soprattutto questa acutezza di coloro che hanno vissuto un simile “terremoto” e che sanno – per sempre – che c’è un prima e un dopo.

C’est la vie è una piccola guida all’uso della vita: un’esperienza intima, estetica e politica nella quale Daniel e Fanny interpretano letteralmente il ruolo della loro vita.

LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
email facebook twitter google+ linkedin pinterest