Calendario e informazioni >
X Chiudi

4 ottobre 2018
– 11 aprile 2019

Orchestra della Svizzera italiana
Via Canevascini 5
CH - 6903 Lugano
T +41 (0) 91 803 93 19
osi@osi.swiss
osi.swiss
osi-brahms.swiss

Produzione

Abbonamenti OSI al LAC e OSI in Auditorio 2018-19

 

OSI al LACOSI in Auditorio

Tickets

Ecco la nuova struttura della Stagione concertistica OSI in abbonamento: tutti e 14 i concerti si svolgeranno di giovedì. La serie OSI al LAC comprende 10 concerti (in abbonamento generale o in abbonamento parziale A e B) suddivisi in due momenti: 5 concerti a scadenza quindicinale da ottobre a dicembre 2018 e 5 concerti da febbraio ad aprile 2019. A gennaio 2019, nella pausa invernale, si svolgono invece i 4 Concerti in Auditorio (in abbonamento ‘OSI in Auditorio’).

I prezzi sono contenuti e vengono applicate le riduzioni – secondo le consuete modalità - agli Amici dell’OSI, Club Rete Due, AVS. Per i giovani fino ai 20 anni, per gli studenti e apprendisti fino a 26 anni – secondo disponibilità – l’entrata è possibile a CHF 10.- Gli abbonati a OSI al LAC godono di uno sconto supplementare del 20% sull’abbonamento OSI in Auditorio.

Ricca e differenziata la proposta concertistica OSI in abbonamento per il 2018/19: in programma direttori e solisti tra i più richiesti a livello internazionale. Nella mini-rassegna in Auditorio viene dato libero spazio alla creatività di artisti eclettici, per lo più nella formula play@conduct: sono attesi nomi di spicco quali Yuri Bashmet, Jörg Widmann e Sergej Krylov, oltre a Markus Poschner, che - nel suo ruolo di direttore principale – sarà impegnato anche al LAC con solisti quali Francesco Piemontesi (con cui eseguirà l’integrale dei Concerti per pianoforte di Beethoven), Viktoria Mullova e Emmanuel Tjeknavorian (impegnanti nei concerti per violino di Šostakovič e di Brahms), Maximilian Hornung (il violoncellista tedesco eseguirà la Sinfonia concertante di Prokof’ev) e - per la serata d’apertura – il percussionista Martin Grubinger. Al LAC si attendono inoltre il direttore Krzysztof Urbański con Jan Lisiecki (che propone il Concerto per pianoforte di Grieg), Valentin Uryupin con Sergey Khachatryan (solista del Concerto per violino e orchestra in re minore di Sibelius), e il direttore ospite principale dell’OSI Vladimir Ashkenazy con Piotr Anderszewski (che invece eseguirà il Concerto per pianoforte in do minore KV 491 di Mozart). Michael Sanderling e Carolin Widmann offrono in febbraio un capolavoro del Novecento, il celebre Concerto per violino di Berg.

email facebook twitter google+ linkedin pinterest