Calendar and info >
X Close

Teatro FOCE

ideazione e direzione Paola Lattanzi
interpretazione e creazione Elisabetta di Terlizzi, Piera Gianotti, Paola Lattanzi, Emanuel Rosenberg
coro Asia Capaldi, Marzia De Giacomi, Andrés Franco, Alexa Hütter, Damla Karacaiyr, Alessandra Mattioli, Sophie Meroni, Tiziana Ngo, Isabel Pahud, Beatrice Rosa, Ludovico Schuhmacher, Ruben Suira, Lorena Vezzoli (studenti del 4° anno 2017/18 del CSIA / opzione teatro)
musiche originali Teho Teadro
disegno luci Gianni Staropoli
costumi Laura Pennisi
organizzazione Camilla Papiri
produzione Progetto Brockenhaus
in coproduzione con LuganoInScena e Divisione Eventi e Congressi - Lugano
in collaborazione con AIEP / DIDstudio
con il sostegno di Dipartimento della cultura - DECS / Swisslos – TI, Ernst Göhner Stiftung, Comune Capriasca,

Si ringraziano Greta Cisternino, Andrea Dore, Lidia Lucenti, Edoardo Sorrenti, Teatro Danzabile

In collaborazione con la Rassegna Home.

Durata: 50 min.

Dopo la fine

Progetto Brockenhaus / Paola Lattanzi

LuganoInScena

Liberamente ispirato all'Inferno di Dante

Se non hai attraversato tutte le forme di destrutturazione della tua carne, i suoi incendi, i suoi sanguinamenti, le sue esplosioni, le implosioni, se poi non l'hai amata e coccolata, se non l'hai attesa, se non l'hai ascoltata, come puoi sperare che possa esistere qualcosa che curi se non la compassione. Raccontami o musa, l'uomo variopinto, che molti mali patì nel cuore per mare nell'animo suo.
Solo la compassione cura.
Solo la vibrazione che scaturisce dalla tua carne.
Maddalena Carapella 

Nella nostra cultura l’ombra di Dante si allunga anche dove non ci sono riferimenti espliciti. Dante riuscì a trattare il pensiero del suo tempo come materia di visione. Dall’idea alla visione attraverso l’allegoria. Uomini realmente vissuti diventano rappresentazioni di un peccato, di una colpa, di una sofferenza o di un merito e tutti entrano in maniera sorprendente nella contemporaneità.

email facebook twitter google+ linkedin pinterest