email facebook twitter google+ linkedin pinterest
Impulse illumina l'inverno
Impulse illumina l'inverno, inaugurazione 03.12 ore 17:00
LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
Calendario e informazioni >
X Chiudi

20 settembre
–9 ottobre 16

20:30

Piazza Luini

Proiezioni ogni sera dalle 20:30 alle 24:00

Ma 20.09 
Inaugurazione
ore 18:30, Piazza Luini

Me 21.09 
Masterclass con D. Michalek
ore 19:30, Hall
ingresso gratuito

Ve 07.10 
slow/MOVEMENTS
Live concert & DJ Set 
Larytta, Round Table Knights, Mel Mercury
22:30–03:00, Hall
Info e biglietti

Sa 08.10 
Floating Point / Conferenza
con la dott.ssa Selvaggi
18:30, Hall – Ingresso gratuito 
Maggiori Informazioni

video

Slow Dancing

Una video installazione di David Michalek

eventi speciali

Si accendono le luci sulla seconda stagione al LAC
Inaugurazione martedì 20 settembre dalle 18:30

Dopo il Lincoln Center di New York e altri luoghi iconici come l’Arsenale della Biennale di Venezia, l’Opéra Bastille di Parigi e Trafalgar Square a Londra, approda per la prima volta in Svizzera Slow Dancing, una video installazione di grandi dimensioni che dal 20 settembre al 9 ottobre 2016 illuminerà Piazza Bernardino Luini accendendo le luci sulla seconda stagione del LAC. 

Slow Dancing è una video installazione dell’artista californiano David Michalek che celebra la danza. L’opera si compone di una serie di 43 ritratti in movimento realizzati attraverso la tecnica dell’hyper-slow-motion video ideata dall’artista. In questi ritratti compaiono ballerini e coreografi provenienti da tutto il mondo, la cui sequenza di movimenti è proiettata, in forma di trittico, su ampie superfici pubbliche.

La registrazione della sequenza dei movimenti di ciascun artista, della durata di cinque secondi, si è svolta all’interno di un set appositamente concepito, adoperando videocamere in grado di catturare 1’000 fotogrammi al secondo in alta definizione. Il risultato è una serie di video della durata di dieci minuti ciascuno in cui l’azione dei danzatori è estremamente rallentata e il mutare dei loro gesti quasi impercettibile. I 43 ritratti che si susseguono rivelano così la tecnica e l’espressività unica dei singoli artisti: tra gli altri l’estensione di un arabesque, le figure coreografiche delle braccia e la rotazione delle mani nel flamenco, l’headspin di un break dancer. Lo slow-motion accentuato permette di percepire la complessità di gesti apparentemente semplici e di catturare dettagli che normalmente sfuggono all’occhio, mentre la grande dimensione dell’installazione contribuisce a dare un’aria solenne ai danzatori. Osservando i trittici che si combinano in modo casuale, lo spettatore può confrontare ballerini appartenenti a stili e culture diverse: danza classica, flamenco, break dance, capoeira, tip tap, Butoh, appaiono una a fianco dell’altra. Una celebrazione della danza nel suo insieme piuttosto che solo di un tipo di danza. 

I protagonisti di Slow Dancing sono ballerini e coreografi di riferimento della danza classica e moderna, così come noti interpreti di danze tradizionali e forme contemporanee. Oltre per lo stile, si differenziano per la loro età, la loro fisicità, la formazione e la provenienza. Tra essi gli importanti coreografi della storia della danza William Forsythe, Trisha Brown e Sidi Larbi Cherkaoui; le ballerine Wendy Whelan (New York City Ballet) e Shantalla Shivalingappa; il direttore artistico del Alvin Ailey American Dance Theatre Judith Jamison e Alexei Ratmansky, ex ballerino e direttore del Bolshoi Ballet, ora artista in residenza al American Ballet Theatre.


David Michalek

Nato e cresciuto in California, David Michalek vive e lavora a New York: il suo campo di lavoro spazia dalla fotografia al disegno, dalle installazioni video e sonore alle performance dal vivo in spazi pubblici. Negli ultimi dieci anni la sua attenzione si è rivolta in particolare al concetto di persona nella realtà contemporanea, esplorando questo tema attraverso la performance, la narrazione, il movimento e il gesto. Nel campo della video-arte, il suo lavoro si è concentrato sull’arte di catturare in modo preciso ed estremamente attento istanti apparentemente marginali, che nonostante un’azione ridotta al minimo sviluppano una notevole intensità nell’interazione tra immagine, suono e tempo, realizzando narrazioni intime ma nel contempo aperte. Il suo lavoro più recente analizza le potenzialità della lentezza nelle sue varie manifestazioni, esaminando in parallelo le modalità di attenzione del pubblico contemporaneo.


Performers:

Omayra Amaya, Karole Armitage, Alexandra Beller, Anick Bissonnette, Brooke Broussard, Trisha Brown, Roxane Butterfly, Dana Caspersen, Sidi Larbi Cherkaoui, Marie Chouinard, Patrick Corbin, Herman Cornejo, Wayan Dibia, Gabriel “Kwikstep” Dionisio, Nacho Duato, Megumi Eda, Eiko, Holley Farmer, Clarence Ford, William Forsythe, Alicia Graf, Mestre João Grande, Isabelle Guérin, Emine Mira Hunter, Bill Irwin, Judith Jamison, Jill Johnson, Bill T. Jones, Allegra Kent, Koma, Youssouf Koumbassa, Sabine Kupferberg, Sandra Lamouche, Louise Lecavalier, Miroto Martinus, Jodi Melnick, Benny Ninja, Lemi Ponifasio, Angelin Preljocaj, Alexei Ratmansky, Desmond Richardson, Glen Rumsey (Shasta Cola), Ari Candrawati Saptanyana, Putu Krisna Saptanyana, Bill Shannon, Fang-yi Sheu, Shantala Shivalingappa, Dwana Smallwood, Elizabeth Streb, Janie Taylor, Christopher “Lil C” Toler, Jeremy Wade, Shen Wei, Christopher Wheeldon, Wendy Whelan, Wu Hsing-Kuo, Nejila Y. Yatkin


performerpronipote della leggendaria ballerina di flamenco Carmen Amaya - dirige la Omayra Amaya Flamenco Dance Company, e l’annessa scuola, a Miami, in Florida.

performerKarole Armitage, ex danzatrice della Merce Cunningham Dance Company e del Ballet du Grand Théâtre de Genève, dopo aver realizzato coreografie per compagnie di tutta Europa, fonda nel 2005 a New York la compagnia di danza contemporanea Armitage Gone! Dance, di cui è direttrice artistica.

performermembro della Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company dal 1995 al 2001, è attualmente direttrice artistica della Alexandra Beller/Dances, compagnia da lei fondata.

performerOriginaria di Lafayette, Louisiana, Brooke Broussard è membro fondatore della Shen Wei Dance Arts. Dopo aver terminato il suo BFA in danza alla University of Southern Mississippi sotto la guida di Patricia A. McConnell nel 2000, si esibisce con la coreografia da lei creata in numerosi teatri e festival, come il CBGB, Pianos e PS122 di New York, Louisiana Dance Festival e NOHspace di San Francisco.

performerTrisha Brown Trisha Brown, direttrice artistica della Trisha Brown Dance Company, è da decenni un personaggio chiave della danza postmoderna americana.

performerIcona fracese del tip tap, Roxane Butterfly è fondatrice e direttrice artistica di Worldbeats. Nel corso della sua carriera si è esibita anche come solista in tournée per tutti gli Stati Uniti, in Africa occidentale, Sri Lanka, Israele, Russia, Italia, Francia, Spagna e Germania.

performermembro fondatore della The Forsythe Company, è un’interprete storica del lavoro coreografico di Forsythe, con cui ha lavorato dal 1988 al 2004 nel Ballett Frankfurt.

performerSidi Larbi Cherkaoui

performerNel 1978 Marie Chouinard ha presentato il suo primo lavoro “Crystallization”, con cui si è subito affermata come artista eccezionale guidata da una ricerca contagiosa per il genuino. Dopo 12 anni come solista e coreografa, Marie Chouinard ha fondato la sua compagnia nel 1990, la Compagnie Marie Chouinard, con sede a Montreal, Canada. Nel corso della sua carriera ha vissuto a New York, Berlino, Bali e in Nepal.

performerPatrick Corbin lasciata l'attività di danzatore nella Paul Taylor Dance Company, fonda nel 2003 la propria compagnia CorbinDances.

performerHerman Cornejo, origini argentine e ex stella del Balletto Argentino, è attualmente primo ballerino dell’American Ballet Theatre.

performerWayan Dibia è un ballerino di danza tradizionale balinese e membro di facoltà dell’Institut Seni Indonesia, istituto delle Arti indonesiano con sede a Denpasar, Bali.

performerGabriel 'Kwikstep' Dionisio, coreografo e ballerino, fonda nel 1992 con la moglie Rokafella il Full Circle Productions, un collettivo hip hop.

performerNata in Giappone, Megume Eda ha danzato con la Matsuyama Ballet Company, con l’Hamburg Ballet, il Dutch National Ballet e la Rambert Dance Company. Dal 2005 fa parte della compagnia newyorkese Armitage Gone! Dance.

performerGiapponese di nascita, il coreografo e danzatore Eiko, del duo Eiko & Koma, si trasferisce a New York nel 1976 per sviluppare con Koma una forma unica di teatro danza, ispirata alla danza Butoh.

performerMembro della Merce Cunningham Dance Company dal 1997, Holley Farmer ha danzato inoltre con il Theatre Ballet of Canada, l’Oakland Ballet e come interprete del Fantasma dell’Opera nel cast originale canadese.

performerClarence Ford

performerTra le eccellenze della danza internazionale, William Forsythe, dopo aver diretto per due decenni il Ballett Frankfurt, ha fondato nel 2004 la Forsythe Company.

performerAlicia J Graf è attualmente membro dell’Alvin Ailey American Dance Theater. Nella sua carriera ha solcato i palchi dei più rinomati teatri del mondo, danzando anche con la Dance Theater of Harlem e la compagnia di danza contemporanea Complexions.

performerJoão Oliveira dos Santos, conosciuto come Mestre João Grande, è il fondatore del Capoeira Angola Center of Mestre João Grande di New York. Ha viaggiato in Europa, Brasile, Giappone e negli Stati Uniti, per insegnare ed esibirsi nella Capoeira.

performerEx ballerina dell’Opéra di Parigi, Isabelle Guérin entra a far parte della Compagnia nel 1978 e nel 1985 viene promossa al ruolo di étoile da Rudolf Nureyev.

performerVisual artist e derviscio rotante di seconda generazione dell’ordine dei Mevlevi, Emine Mira Hunter dirige con suo padre Raquib la Open Secret School of Whirling a Vancouver, Canada.

performerJudith Jamison entra a far parte dell’Alvin Ailey American Dance Theater nel 1965. Nei suoi 15 anni in compagnia, è stata musa ispiratrice di Ailey per molte sue creazioni, incluso il capolavoro “Cry”. La Jamison venne scelta da Ailey stesso come successore per sostituirlo alla guida della compagnia nel 1989.

performerJill Johnson è insegnante, ballerina, coreografa, regista e produttrice. È stata per dieci anni prima ballerina del Ballett Frankfurt diretto da William Forsythe e solista al National Ballet of Canada. Ha insegnato in diverse facoltà universitarie, tra cui spiccano il Barnard College della Columbia University, la New School University, la New York University e la Princeton University. Attualmente è la direttrice del programma di danza dell’Università di Harvard.

performerBill T. Jones, co-fondatore della Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company, ha creato più di 100 coreografie, molte delle quali per la sua compagnia, per l’ Alvin Ailey American Dance Theater, l’AXIS Dance Company, il Boston Ballet, il Ballet de l'Opéra de Lyon e lo Staatsballett Berlin.

performerMusa di George Balanchine, Allegra Kent entra a far parte del New York City Ballet nel 1953 e viene nominata prima ballerina nel 1957.

performerGiapponese di nascita, la coreografa e danzatrice Koma, del duo Eiko & Koma, si trasferisce a New York nel 1976 per sviluppare con Eiko una forma unica di teatro danza, ispirata alla danza Butoh.

performerNato e cresciuto in un villaggio in Guinea, Youssouf Koumbassa ha lavorato nella compagnia nazionale Ballet Djoliba. Negli anni ’90 fonda a New York City la compagnia Les Ballets Bagata.

performerSandra Lamouche è una performer professionista, specializzata in hula hoops, originaria della Bigstone Cree National, situata nel Nord dell’Alberta. Si è esibita sia come artista solista, sia in compagnie come la Morning Star Entertainment. Recentemente è stata ammessa alla Trent University per completare la sua tesi di master in studi indigeni sulla danza dei nativi americani.

performerFondatore della Miroto Dance Company, della Miroto Dance Foundation e dello Studio Tari Banjarmili, Miroto Martinus è ballerino, attore, coreografo e insegnante di danza all’Indonesian Institute of Arts (ISI Jogjakarta).

performerJodi Melnick si diploma al SUNY Purchase College, ottenendo un BFA in danza. Scelta come ballerina solista da Twyla Tharp e Irene Hultman, attualmente lavora con diversi coreografi freelance di New York. Ha tenuto masterclasses e workshop in qualità di insegnante in tutti gli Stati Uniti, in Europa, in Australia, Russia e Asia.

performerLeggenda del Vogue nei club underground di Westchester, New York, Benny Ninja è il padre della House of Ninja, status ereditato da Willy Ninja uno dei creatori del movimento.

performerLemi Ponifasio, originario di Samoa, fonda nel 1996 la MAU Dance Company. Con il suo ensemble viaggia attraverso le isole del Pacifico e si esibisce nei maggiori eventi internazionali culturali, inclusi la Biennale di Venezia, l’Holland Festival, l’Adelaide Festival e la prestigiosa rassegna Prague Quadrennial of Perfroming Design and Space.

performerAngelin Preljocaj è il direttore del Ballet Preljocaj, con base a Aix-en-Provence, Francia, dal 1984. Le sue creazioni si trovano nel repertorio delle maggiori compagnie del mondo. Gli sono state commissionate coreografie per le stagione dell’Opéra di Parigi, del Teatro alla Scala a Milano, del New York City Ballet, per citarne alcuni.

performerEx ballerino del Kiev State Ballet, del Royal Winnipeg Ballet, e del Royal Danish Ballet, Alexei Ratmansky è attualmente direttore artistico del Bolshoi Ballet.

performerDesmond Richardson, ex primo ballerino dell’Alvin Ailey American Dance Theater e dell’American Ballet Theatre, è il co-direttore artistico del Complexions Contemporary Ballet.

performerGlen Rumsey, membro della Merce Cunningham Dance Company tra il 1993 e il 1999, è attualmente direttore artistico del Glen Rumsey Dance Project. Il suo alter ego, la drag queen Shasta Cola, vincitrice di numerosi premi, si esibisce da oltre 14 anni.

performerDiplomato all’Indonesian National Conservatory a Denpasar, Bali, Ari Candrawati Saptanyana è il coreografo del Gamelan Dharma Swara, l’ensemble di danza e musica balinese di New York City.

performerNato a Bali, il quindicenne Putu Krisna Saptanyana è uno dei più intensi performer dell’ensemble Gamelan Dharma Swara di New York City.

performerBill Shannon, a.k.a. 'Crutchmaster,' è un artista con base a Brooklyn. Si è esibito in festival d’arte contemporanea e di danza negli Stati Uniti, così come in Francia, Inghilterra, Olanda, Finlandia e Giordania.

performerFang-yi Sheu si è recentemente ritirata dalla Martha Graham Dance Company per formarne una propria, dal nome LAFA & Artists.

performerNata in India e cresciuta a Parigi, Shantala Shivalingappa, grande interprete di Kuchipudi, è spesso ospite, in qualità di danzatrice e coreografa presso il Tanztheater Wuppertal Pina Bausch.

performerDwana Smallwood, prima ballerina della compagnia Alvin Ailey American Dance Theater dal 1995 al maggio 2007, è attualmente danzatrice freelance.

performerElizabeth Streb è direttrice artistica della STREB Extreme Action, compagnia da lei fondata nel 1985.

performerOriginaria di Houston, Texas, Janie Taylor entra a far parte del New York City Ballet nel 1998 e viene promossa a prima ballerina nel 2005.

performerChristopher 'Lil C' Toler è un krumper del quartiere South Central di Los Angeles, famoso per essere stato scritturato nel 2005 per il film-documentario di David LaChapelle “Rize”.

performerJeremy Wade, swimmer-turned-dancer e coreografo, si diploma nel 2000 alla School for New Dance Development di Amsterdam. Il suo lavoro è stato presentato al pubblico in tutti gli Stati Uniti e apprezzato internazionalmente in teatri, gallerie d’arte, nightclubs e lofts.

performerNato in Hunan, Cina, Shen Wei è un prolifico coreografo, danzatore, nonché pittore. Con la sua compagnia Shen Wei Dance Arts ha viaggiato nei cinque continenti, presso prestigiosi Festival e Teatri: negli Stati Uniti, in Europa occidentale, in Australia, Israele e Singapore.

performerChristopher Wheeldon

performerNata a Louisville, nel Kentucky, e formatasi alla Louisville Ballet Academy e alla School of American Ballet, Wendy Whelan entra a far parte del New York City Ballet nel 1986, dove viene promossa nel 1991 a prima ballerina.

performerWu Hsing-Kuo, direttore artistico del Contemporary Legend Theatre con sede a Taipei, in Taiwan.

performerNejla Y. Yatkin, coreografa e danzatrice di origine turca nata in Germania, si forma alla School of Performing Arts di Berlino. Si è esibita in tutto il mondo: Stati Uniti, Brasile, Canada, Colombia, Repubblica domenicana, Inghilterra, Germania, Ungheria, Italia, Russia, Ucraina e Yugoslavia. Nel 2000 fonda la virtuosa compagnia di danza-teatro NY2DANCE, di cui è direttrice artistica.