Calendario e informazioni >
X Chiudi

Giovedì
16 febbraio

20:30

Sala Teatro

Tariffa B

Sponsor di concerto

Orchestra della Svizzera italiana

Markus Poschner, Alexandre Tharaud

LuganoMusica

Con Markus Poschner alla guida della “sua” OSI, ritorna al LAC Alexandre Tharaud dopo l’acclamato debutto del 2016.

Ore 19.00
Introduzione & dialogo pre-concerto con Enrico Parola e Etienne Reymond, prenotazione obbligatoria

Ore 20.30
Concerto

Markus Poschner direttore
Alexandre Tharaud pianoforte

Hector Berlioz
Ouverture da Béatrice et Bénédict

Maurice Ravel
Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore

Pëtr Il’icˇ Cˇ ajkovskij
Romeo e Giulietta

Modest Musorgskij
Una notte sul Monte Calvo

Orchestra della Svizzera italiana
Il grande successo della recente tournée in Germania e Austria ha qualificato l’OSI nel panorama internazionale come orchestra di punta a livello europeo. Fin dagli anni ’30 l’Orchestra ha contribuito in maniera determinante allo sviluppo musicale del territorio. Ansermet, Stravinskij, Stokowski, Celibidache e Scherchen sono tra le grandi personalità musicali che l’hanno diretta, come innumerevoli sono i compositori con cui ha collaborato, quali Mascagni, Richard Strauss, Honegger, Milhaud, Martin, Hindemith e, in tempi più vicini, Berio, Henze e Penderecki. L’OSI si compone di 41 musicisti stabili e divide la sua attività tra stagioni concertistiche regionali, iniziative per la popolazione e concerti in trasferta nel resto della Svizzera e all’estero. Da oltre 15 anni, per il Progetto Martha Argerich, ha inoltre il privilegio di collaborare intensamente con la pianista argentina. L’OSI è finanziata principalmente dal Cantone Ticino, dalla Radiotelevisione svizzera, dalla Citta di Lugano e dall’Associazione Amici dell’OSI. Partner Internazionale è il Gruppo Helsinn. Da settembre 2015 l’OSI è Orchestra residente al LAC e Markus Poschner è suo direttore principale, Vladimir Ashkenazy è invece direttore ospite principale da settembre 2013 mentre Alain Lombard è direttore onorario dal 2005.

Markus Poschner
È nato nel 1971 a Monaco di Baviera, dove ha intrapreso gli studi musicali, assistendo anche direttori quali Sir Roger Norrington e Sir Colin Davis. Insignito del eutscher Dirigentenpreis nel 2004 viene chiamato alla Komische Oper Berlin, mentre dal 2007 è Generalmusikdirektor a Brema nonché professore onorario della facoltà di musicologia. È ospite delle più rinomate formazioni sinfoniche (Staatskapelle Dresden, Münchner Philharmoniker, Wiener Symphoniker, Rundfunk- infonieorchester Berlin, Radio-Sinfonieorchester Stuttgart, WDR Sinfonieorchester Köln, NHK Tokyo) e operistiche (Metropolitan di Tokyo, Staatsoper Berlin, pernhaus Zürich, Oper Frankfurt, Hamburgische Staatsoper e Oper Köln). Dal 2011 al 2014 è stato primo direttore ospite dei Dresdner Philharmoniker, con i quali ha realizzato un eccezionale ciclo di concerti dedicato a Beethoven.
Dal 2002 riveste il ruolo di primo direttore ospite della Deutsches Kammerorchester Berlin e, a partire dal 2017/2018, succederà a Dennis Russell Davies nel ruolo di direttore dell’opera al Landestheater di Linz e di direttore principale della Bruckner Orchester Linz. Dal 2015-2016 Markus Poschner affianca l’Orchestra della Svizzera italiana nel ruolo di direttore principale.

Alexandre Tharaud
Nato a Parigi, si è avvicinato alla musica grazie alla madre (insegnante di danza presso l’Opéra de Paris), al padre (per diletto direttore e cantante di operette) e al nonno (violinista nella Parigi anni Venti). Ha cominciato a suonare il pianoforte all’età di cinque anni, venendo poi ammesso a quattordici anni nella classe di Germaine Mounier presso il Conservatorio di Parigi. Si è successivamente perfezionato con Theodor Paraskivesco, maturando inoltre preziosi insegnamenti anche dagli incontri con Leon Fleisher e Nikita Magaloff. Risultato premiato nei concorsi di Monaco di Baviera, Senigallia e Maria Canals a Barcellona ha presto iniziato una carriera concertistica internazionale. Imponente è la discografia da lui realizzata – e pubblicata per le etichette Harmonia Mundi, Virgin Classics, Naxos e Arion – in cui particolare rilevanza hanno le opere di Fryderyk Chopin, Emmanuel Chabrier, Francis Poulenc ed Erik Satie. Ha inoltre recitato la parte di se stesso nel film del 2012 di Michael Haneke Amour, Oscar al miglior film straniero e Palma d'oro al Festival di Cannes.
Molto celebri sono alcuni curiosi caratteri della sua personalità, come il fatto di non voler tenere un pianoforte nel proprio domicilio – perché altrimenti passerebbe più tempo a improvvisare che non a studiare con rigoroso metodo – e di esercitarsi quindi regolarmente a casa dei propri amici.


Ore 22.30
Segue nel Teatrostudio, Late Night Modern 4.

LAC Lugano Arte e Cultura
Partner principalePartner principale
email facebook twitter google+ linkedin pinterest